Viaggio tra i migliori pub della Campania, dalla provincia di Caserta al salernitano, passando per Benevento, Avellino e Napoli.

 

È indubbio che negli ultimi anni, anche con l'affermazione del movimento della birra artigianale, la Campania brassicola sia andata anch’essa modificandosi, tanto ideologicamente quanto fisicamente, con la comparsa di nuove e interessanti leve al fianco degli storici punti di riferimento per il settore.

Come valutare un pub

Nella valutazione di un pub è necessario tenere conto di molteplici fattori, che insieme vanno a definire il giudizio complessivo. Tra essi, figurano anzitutto la proposta birraria e la figura del publican, cioè il titolare del pub, entrambe importantissime e in molti casi – non sempre - strettamente interconnesse l’una all’altra. È da considerare soprattutto l’impegno profuso nel proselitismo brassicolo, portato avanti organizzando ad esempio serate con i birrai, corsi e facendo cultura. In tale novero rientrano, dunque, la qualità della proposta gastronomica (nel caso ci sia), l’ambiente e il servizio, quest’ultimo correlato solo in parte alla figura del publican e maggiormente ai collaboratori e/o camerieri, la cui influenza non è mai trascurabile sul comfort generale.

In provincia di Caserta

Il viaggio comincia dalla provincia di Caserta. Il pub La Quinta Pinta, a Caserta centro, propone birre di ottimo livello accostate a una cucina senza fronzoli, taglieri di formaggi e di salumi selezionati e piatti del giorno spesso interessanti. Il locale è di dimensioni modeste, con una netta prevalenza di luci calde, il servizio attento e accomodante. Elevata la competenza dei due publican, soprattutto nelle materie birraria e casearia. Nel quartiere borbonico della Vaccheria di San Leucio troviamo Malto Reale, altro pub che si sta muovendo bene, pur modificandosi pian piano in cerca della quadra perfetta. La struttura è estesa, con tanti posti a sedere, anche all’esterno quando possibile, e l’arredamento delle sale interne curato, con rimandi allo stile coloniale. Se è vero che soprattutto alla spina figurano birre industriali, l’offerta artigianale è preponderante; la proposta gastronomica è ampia, di alto profilo e contempla panini (nella foto di apertura), carni, pizze, taglieri e dolci.

I club sandwich di Alter Ego Beer&FoodI club sandwich di Alter Ego Beer&Food

Nel beneventano

Trasferendo l’analisi sul fronte beneventano, il primo locale da menzionare è sicuramente l’Historia, probabilmente il pub che più andrebbe preso a modello in regione. Nato nel 2004, esso sorge nell’ala sinistra del castello baronale di Puglianello, comune sannita di circa 1400 abitanti, ed è dotato di ampie sale interne, nonché di uno spazio esterno fruibile quando clima e meteo lo permettono. Il servizio è cordiale ed efficace mentre, passando alla cucina, essa si sostanzia di piatti ben pensati prima ancora che eseguiti: il rimando è bavarese, ma l’ottica italiana è innegabile. Capitolo birre: la carta è sapientemente curata, sia con riguardo alle spine, sia alle bottiglie/lattine. A svariate decine di km di distanza, a San Giorgio del Sannio, si trova un altro totem sannita con alle spalle 10 anni di attività: il Beerbante. Parallelamente alla selezione birraria dall’ottimo tenore, ai distillati e alla discreta cucina, si segnala su tutti gli altri aspetti la professionalità di publican e personale, nonché il suggestivo stile retrò sul quale è imperniata l’estetica del pub. Il centro storico di Benevento ospita, invece, l’AlterEgo Beer&Food, pub anch’esso presente sulla scena campana da un decennio, centrato sui panini per la parte gastronomica e dotato di un buon assortimento per quanto riguarda quella brassicola.

Hamburger e birra dell'OttavonanoHamburger e birra dell'Ottavonano

Nell'avellinese

Nell’avellinese, e più nello specifico ad Atripalda, sorge il tempio della birra vintage per la Campania e l’Italia: l’Ottavonano. Gli spazi interni sono stati rimodernati da poco, perdendo forse parte del fascino âgé (nasce alla fine degli anni ’90), ma guadagnandone in termini di freschezza e luce. La proposta gastronomica è buona e attinge a piene mani, specie dopo l’ultimo cambio di menu, dalle consistenti tradizioni gastronomiche irpine. Il pub si è distinto nel corso degli anni, oltre che per la vasta selezione di birre d’annata – alcune introvabili – e la competenza dei publican, anche per le tante serate di degustazione organizzate con esperti del settore e birrai, italiani ed esteri, oltre che per la valorizzazione dei birrifici campani. Ad Avellino città, poi, c’è il BeerBar, ricavato all’interno di uno storico palazzo del centro: sale accoglienti e moderne, una cucina da pub in chiave moderna e buone birre alla spina e in bottiglia/lattina.

Salsicce e patatine di Murphys LawSalsicce e patatine di Murphys Law

A Napoli

Spostando il discorso a Napoli e focalizzando la disamina sul centro città e sui quartieri metropolitani, negli ultimi anni sono nati e cresciuti locali molto interessanti. Tra esse annoveriamo: Mosto – Birra Artigianale & Distillati, sito in una traversa di via Alabardieri a Chiaia, che ha rivoluzionato la scena di un quartiere dove imperano i così detti “baretti”, proponendo in alternativa buone birre e una nutrita scelta di distillati, specie whisky; Murphy’s Law, nelle due declinazioni vomeresi “Birreria Artigianale” e “Pub” – la terza è a Vico Equense -, dove è possibile bere ottima birra artigianale e mangiare bene, soprattutto panini nel primo e carne e fritti nel secondo; Hoppy Ending, sempre al Vomero, locale minuto con 4 spine e circa numerose etichette tra bottiglie e lattine tra cui scegliere, accompagnando il tutto a taralli o coppiette; il Birraiuolo, sito nei pressi di Piazza Bellini, privo di cucina e costituente una delle pochissime isole felici birrarie nella zona, di fatto sotterrata – anche dal punto di vista ambientale – da un enorme quantitativo di birre di bassa lega vendute per pochi spicci.

Hamburger di SturgisHamburger di Sturgis

In provincia di Napoli

In provincia, tra le varie realtà meritevoli d’attenzione, spicca sicuramente Pub 27 a Pompei, che si sta impegnando a fondo per veicolare il messaggio craft ripudiando l’industriale (spilla e vende solo birra artigianale) e organizzando eventi e corsi. Così come Sturgis a Brusciano, dove la selezione birraria è curata in maniera certosina, accompagnata da sfiziosi stuzzichini e ottimi panini categorizzabili come “da pub”.

Hamburger di Oro, Incenso e BirraHamburger di Oro, Incenso e Birra

A Salerno

Il viaggio nei pub campani termina con quelli del salernitano, terra fiorente per quanto concerne il movimento. Si parte con quelli del centro. Il BAI Birra Artigianale Italiana propone una buona scelta di sole birre artigianali italiane in un locale atto a ospitare poche decine di persone; la proposta food è limitata, ma di discreto livello. Bi&B – Birre e Baguettes, invece, a baguette dal buon rapporto qualità-prezzo abbina un ventaglio birrario che contempla grandi referenze italiane ma anche e soprattutto estere, spesso di nicchia, da spillare o in bottiglia/lattina. Oro, Incenso e Birra è una realtà emergente, presente dal 2016 in città, che coniuga una buone birre (soprattutto sour) a una cucina semplice, con materie prime in larga parte fresche e cucinate al momento.

Anelli di pollo di Beer HuntersAnelli di pollo di Beer Hunters

In provincia di Salerno

Fuori dalla città, merita senza alcun dubbio una menzione il Demetra Pub a Pontecagnano Faiano, caratterizzato da pietanze basic, ma da una più che buona selezione brassicola e soprattutto dalla carismatica figura del publican, anch’egli alfiere della birra in Campania sin dagli albori del movimento. Rilevante e incontestabile, difatti, l’impegno profuso nel corso degli anni per la diffusione dell’erudizione birraria in regione. L’attenzione prestata nella scelta delle materie prime, che vanno a comporre piatti o panini, e soprattutto delle birre, rende il Birstrò 2.0, sito a Baronissi, un altro indirizzo imperdibile. Infine, spostando l’attenzione ancor più a sud, c’è da considerare i giovani ragazzi di Beer Hunters ad Agropoli: carni al BBQ, panini ben pensati ed equilibrati, oltre a una pregevole carta birraria con qualche referenza vintage, fattori che rendono il pub un’oasi per gli appassionati cilentani e non solo.

 

a cura di Andrea Docimo

 

GLI INDIRIZZI

La Quinta Pinta – Caserta - via Ferrarecce, 185 - 329 625 4169 - laquintapinta.com

Malto Reale - Caserta - via dei Cotonieri, 27 - 0823 154 3738 - facebook.com/maltorealeHistoria Birreria

Artigianale - Puglianello (BN) - Largo Castello, 10 - 0824 946072 – historiabirreria.com

Beerbante - San Giorgio del Sannio (BN) - viale Spinelli, 212/214 - 0824 58818 - facebook.com/pages/category/Gastropub/Beerbante

AlterEgo Beer&Food – Benevento - via Giuseppe Manciotti, 16 - 0824 040720 - facebook.com/alterego.beerandfood

Ottavonano - Atripalda (AV) - via Salita Palazzo, 5 - 0825 611368 ottavonano.com

BeerBar – Avellino - Rampa Santo Modestino, 1 - 0825 672176 - facebook.com/BeerBarBmode

Mosto – Birra Artigianale & Distillati – Napoli - vico II Alabardieri, 28 - 081 058 4703 - mosto.beer

Murphy’s Law - Napoli - via Luca Giordano, 156 - facebook.com/murphyslawpubnapoli

Murphy’s Law - Napoli - via Giovanni Merliani, 156

Hoppy Ending – Napoli - via Santa Maria Della Libera, 30 - 081 1877 9206 - facebook.com/hoppyending

Il Birraiuolo – Napoli - via Vincenzo Bellini, 48 - 081 549 2703 – facebook.com/ilbirraiuolo

Pub27 – Pompei (NA) - via Vittorio Emanuele, 9 - 333 708 8702 - facebook.com/VENTISETTEPOMPEI

Sturgis – Brusciano (NA) - via Guglielmo Marconi, 48-50 - 331 231 5354 – facebook.com/sturgisbeerhouse

BAI Birra Artigianale Italiana – Salerno - via Arechi, 150 - 089 483238 - birrabai.it

Bi&B – Birre e Baguettes – Salerno - via Giovanni da Procida, 46 - facebook.com/birreebaguettes

Oro, Incenso e Birra – Salerno - via Masuccio Salernitano, 60 - 328 103 8610 - facebook.com/oibbirreria

Demetra Pub - Pontecagnano Faiano (SA) - Corso Italia, 139 - 089 384747 - facebook.com/pages/category/Pub/Demetra-Pub-Birreria

Birstrò 2.0 – Baronissi (SA) - Corso Giuseppe Garibaldi, 19/25 - 089 954045 - pubbirstro.it

Beer Hunters – Agropoli (SA) - via Flavio Gioia, 16 - 328 866 1047 - beerhunters.it