Inseguendo un riposizionamento di mercato legato alla qualità gastronomica, Autogrill crea un nuovo format ristorativo, Autogrill Più. Con diverse aree, offerte e tipologie di servizi per andare incontro ai tanti viaggiatori affamati.  

 

Autogrill verso la gastronomia di qualità

Non si ferma Autogrill, primo operatore al mondo nei servizi di ristorazione per chi viaggia, un colosso che negli ultimi anni si è dimostrato sempre più capace di evolversi, migliorarsi, andando incontro alle esigenze di una clientela attenta. Numerose le iniziative portate avanti nel tempo dall'azienda: l'incremento nell'offerta degli aeroporti americani, con l'espansione nell'ambito del retail, la partnership con Eataly sull'A1 a Secchia Ovest, per offrire agli automobilisti un'area di servizio che scommetta sul made in Italy, il Bistrot (formula consolidatissima) in autostrada sull'A1 dalle parti di Piacenza, l'accordo con la Fao per combattere lo spreco di cibo. Sono solo alcuni dei progetti degli ultimi tempi che segnano la voglia sempre più concreta del Gruppo di riposizionarsi nella gastronomia di qualità, puntando a una decisa virata verso i prodotti freschi e buoni. Senza considerare la lungimiranza nello stringere sodalizi con partner di indubbio talento, come Niko Romito, già legato al gruppo in passato, e da qualche settimana alle prese con il rilancio del format Bomba a Milano, incentivato proprio dall’interessamento di Autogrill.

Autogrill Più

Non c'è da stupirsi, quindi, se per quest'estate Autogrill ha scelto di presentare un'ulteriore iniziativa volta alla cucina sana. Si chiama AutogrillPiùed è l'ultimo concept autostradale nato dalla capacità imprenditoriale del Gruppo, una struttura modulare ispirata alle food court cittadine, dove i tanti format gastronomici convivono e si alternano all'interno di un unico spazio, offrendo ai clienti un'esperienza culinaria che tiene conto della crescente tendenza verso un'alimentazione bilanciata. Un nuovo modello che si propone di offrire una selezione di cibo ancora più ricca, con una differenziazione degli spazi interni pensati per rispondere alle diverse esigenze, quelle di chi vuole godersi una pausa pranzo a pieno, in totale relax, e quelle dei viaggiatori con poco tempo a disposizione, in cerca di una pasto semplice e veloce da consumare in fretta, ma senza rinunciare al gusto.

L'offerta

Si comincia dall'area Comfort,con il concept “Ciao”, con le ultime novità introdotte lo scorso aprile, la Super Salad, pronta o da comporre con tutti i super food disponibili, e poi il “Burger In”, format recente dedicato al celebre panino, con 5 ricette al piatto, tre di angus, una di pollo e una vegetariana. Ancora, “La Piadineria”, brand italiano con circa 200 location tra Italia e Francia e 31 ricette diverse, fra piadine e roll. Nell'area Fast, invece, “Gusti di Strada”, a tutto street food, con specialità regionali della tradizione italiana, dalla cotoletta alla milanese agli arancini, ma anche “Camogli&Friends”, basato sul più iconico dei panini di Autogrill, presente nella versione classica oppure nei nuovi abbinamenti inediti, insieme a pizze e focacce a lunga lievitazione, con topping rivisitati dal maestro pizzaiolo RenatoBosco. Terza e ultima area, la Mr Good, con prodotti genuini, salutari, smoothies di frutta, yogurt, tè matcha, chai e dolci di stampo anglosassone.

Il servizio

Ma non finisce qui: per facilitare il servizio e diminuire i tempi di attesa, due novità, il buzzer, che consente di aspettare seduti al tavolo e ritirare il prodotto una volta pronto grazie all'avviso sonoro dello strumento, e il pick-up point, punto di consegna che permette di gestire in modo più veloce i flussi nell'area Fast. Si ordina, si paga, e si aspetta che la pietanza sia pronta. Attualmente, Autogrill Più si trova nelle aree di servizio di Crocetta Sud (Alessandria), dove è presente, per il momento, solo l'area Fast, e Somaglia Est (Lodi). Ma il Gruppo promette di approdare presto anche in altre soste autostradali.

a cura di Michela Becchi