Un progetto artistico che lega cibo e design alla scoperta del processo creativo che sta dietro ai piatti degli chef. E un blog per raccontarlo, con le storie del dietro le quinte e le illustrazioni che traducono il piatto in immagini evocative. L'idea di Lorenza Negri e Caterina Pinto, che coinvolge tanti chef di Milano. 


Sublime. Cos'è la cibografica?

L'espressione food porn non esita a circoscrivere quel fenomeno per cui è difficile resistere alla condivisione compulsiva di foto e immagini di cibo: un'ossessione quasi pornografica per il cibo da mangiare con gli occhi, cresciuta negli ultimi anni con la complicità di Instagram e affini.

Risotto Exponenziale, Daniel Canzian

 

Più raffinata è l'operazione Ricette in Cibografica, da un'idea di Lorenza Negri e Caterina Pinto, due grafiche appassionate di food e fondatrici dell'agenzia di comunicazione Boombang Design: un progetto artistico a tutti gli effetti per riabilitare la gastronomia che accomuna un pubblico sempre più trasversale attraverso fotografie e illustrazioni d'autore... Di cibo. E con il coinvolgimento degli chef: “Agli chef che incontriamo viene chiesto di realizzare un piatto che li rappresenti e di raccontarcelo. Fotografiamo la ricetta, esploriamo storia e grammatica della loro opera e la restituiamo, attraverso i nostri disegni sul nostro blog”. Il blog in questione si chiama Sublime, e dopo un periodo di incubazione offline, necessario per costruire una rete di cuochi desiderosi di collaborare, è approdato sul web per raccontare a tutti cosa significhi il concetto di “cibografica”. Per ora, il progetto ha coinvolto tanti protagonisti della ristorazione milanese, permettendo alle ragazze di realizzare una mappa gastronomica della città dove cibo e design si intrecciano, in un faccia a faccia tra piatti di alta cucina e traduzioni illustrate dell'idea e dell'estetica che li caratterizzano.

Sgombro marinato confit alle spezie Colombo, Hide Matsumoto

Cibo e design. All'origine dell'atto creativo

Di fatto, quindi, l'iniziativa si concentra sull'atto creativo che accomuna le operazioni: il lavoro dello chef in cucina e quello di chi lo traduce in rappresentazione visiva, indagando tra le pieghe di una creazione che parte dall'analisi della materia, si muove verso la progettazione di armonie tra ingredienti ed equilibri di sapori, e arriva al piatto finito. E infatti sono decisamente soddisfatti gli chef che per primi hanno aderito al progetto, indicando a loro volta colleghi disponibili ad allargare la rete. Tra loro Claudio Sadler e Federico Sisti, Lucio Mele e Tano Simonato. Ma anche Luca Catalfamo, Andrea Provenzani, Tommaso Arrigoni. E poi Diego Rossi- “il progetto mi è piaciuto da subito perché fresco e divertente. Il fatto di trasformare un piatto in un disegno che lo rappresenti è un’idea nuova  che utilizza una chiave espressiva diversa!” - e Daniel Canzian, che nel processo creativo di Sublime ha ritrovato le motivazioni che muovono la sua cucina, dove “la materia prima diventa tavolozza dei colori, e in ogni piatto restano solo gli ingredienti essenziali al gusto”. I prossimi piatti che finiranno sotto la lente d'ingrandimento di Sublime sono quelli di Giancarlo Morelli, Andrea Aprea, Marco Ambrosino. Ma ogni settimana entrano nuovi nomi. E si continuerà così, a ingrandire un network che certamente farà proseliti, con l'obiettivo di allestire una grande mostra al termine del progetto.

 

Il blog. Foto, illustrazioni, parole

Per ora sul blog si apprezzano il Risotto Exponenziale (Divisionismo in cucina) di Daniel Canzian, ispirato alla Città che sale di Boccioni, lo Sgombro marinato confit alle spezie Colombo di Hide Matsumoto (Le Api Osteria), la Moretta veneta alla brace di Diego Rossi (“A me interessa molto la forma del cibo. Rispetto profondamente la sua struttura naturale”), il Cervello on fire di Luca Catalfamo. Per ognuno, foto del piatto accostata all'illustrazione che ne è derivata, e le parole che raccontano il dietro le quinte, l'incontro con gli chef, la loro filosofia, l'approccio al cibo. Alla fine, i due colleghi consigliati da ciascuno. I prossimi della lista.

 

www.sublimeblog.it

 

a cura di Livia Montagnoli

in apertura Cervello on Fire di Luca Catalfamo