Il produttore veneto ci ha raccontato i motivi che lo hanno spinto a partecipare alla grande festa che Gambero Rosso ha organizzato per celebrare le eccellenze della salumeria italiana. L'appuntamento è dal 12 al 14 aprile a Polesine Parmense.

L'Azienda Meggiolaro nasce nel 1996, quando Nello Meggiolaro decide di mettere a frutto tutta l'esperienza accumulata fin dal 1978 nel settore alimentare e nella ristorazione. Aiutato dalla moglie Marina inizia quest'avventura con una piccola produzione artigianale di alta qualità, diventando da subito punto di riferimento nella limitata zona di commercializzazione dei prodotti. La porchetta di Nello Meggiolaro diventa in poco tempo icona della ditta e un must degli esercizi in cui viene venduta. Oggi i due figli Alessandro e Gessica Meggiolaro, che gestiscono l'attività hanno deciso di partecipare a Salumi da Re, l'evento che si svolgerà dal 12 al 14 aprile a Polesine parmense, presso l'Antica Corte Pallavicinadei fratelli Spigaroli. Direttamente a loro abbiamo chiesto di spiegarci il perché di questa scelta.

Non potendo portare tutta la gamma, quali prodotti ha selezionato per Salumi da Re?
Porterò la coscia al forno e il trancio di porchetta. Ho deciso di portare questi due prodotti perché danno bene l’idea di quella che è la nostra filosofia produttiva e per similitudine anche del resto della produzione. Inoltre il primo è un prodotto non speziato, il secondo invece contiene una leggera speziatura. Sono comunque degli arrosti cotti a bassissima temperatura, senza conservanti ne additivi.

Sappiamo che non ha dovuto pensarci molto prima di decidere di partecipare...
Un evento organizzato dal Gambero Rosso è garanzia di serietà e successo, quindi non ho avuto molti dubbi nel parteciparvi. Inoltre conoscere lo staff Gambero Rosso, ma soprattutto far conoscere al meglio quelli che sono i nostri prodotti, è occasione imperdibile.

Quali sono le caratteristiche della sua produzione?
I nostri prodotti, pur ripercorrendo la tradizione locale, hanno delle unicità assolute per il processo produttivo, per la cottura e per gli ingredienti. Infatti credo abbiamo una delle etichette ingredienti più corta in assoluto. Cerchiamo di far uscire al massimo la dolcezza e la morbidezza naturale della carne. Credo che la delicatezza, il rispetto per la carne e l’attenzione in cottura siano le caratteristiche.

Ha delle aspettative particolari riguardo alla manifestazione?
L’aspettativa principale è di raccontare nel modo giusto i nostri prodotti. Spero anche di allacciare più contatti possibili con gli operatori del settore, che spero siano numerosi.

Per il programma completo dell'evento e prenotare CLICCA QUI