Niente tappe cittadine, ma una panoramica unica sulla scena dell'arte bianca regionale. Ecco dove trovare una pizza d'autore in Abruzzo, da Teramo a Chieti, passando per L'Aquila. 

 

Ci sono le trattorie tradizionali, tavole che sfoderano il meglio dell'enogastronomia locale, fra prodotti di terra e di mare elaborati con gusto secondo le ricette storiche. E poi i ristoranti più ricercati, quelli di alta cucina e i bistrot più moderni che interpretano i piatti di un tempo in maniera contemporanea. Ma anche tanta buona pizza, classica o a degustazione. Continua a crescere il settore della lievitazione in Abruzzo, con i vecchi forni che tornano ad accendersi nei borghi colpiti dal terremoto dell'Aquila, e le pizzerie che hanno saputo innalzare il loro livello qualitativo grazie a una ricerca minuziosa delle materie prime.

Gli indirizzi d'eccellenza – quelli che hanno ottenuto dagli 85 punti in su nella guida Pizzerie d'Italia – sono ancora pochi, e per questo abbiamo deciso di radunarli tutti in un unico elenco, fornendo un'istantanea dell'arte bianca abruzzese.

 

Giangi's pizza

Giangi's Pizza – Arielli (CH)

Gianluigi Di Vincenzo – Giangi per gli amici – ha le idee ben chiare in fatto di qualità, nonostante la giovane età. Nell'insegna di famiglia, insieme a papà Domenico, cura l'orto e l'uliveto e, soprattutto, seleziona gli ingredienti migliori per il suo impasto ad alta idratazione e i topping originali. Fra le specialità della casa, Ho Fatto Un Cocktail di Gamberi! (miglior pizza all'italiana dell'anno secondo la guida), a base di burrata pugliese, gamberetti marinati al gin – lascito del suo passato da barman – succo d'arancia e Cointreau, asparagi selvatici, pomodorino giallo, fior di fiordaliso e olio extravergine di oliva. Da provare anche la Carpaccio Frizzante al Castel del Monte, con battuto di Fassona e radicchio cotto in osmosi, pestato di olive leccino, crema di Canestrato, timo fresco ed extravergine della casa. Ci si sbizzarrisce anche nella scelta degli impasti: in pala, teglia romana imbottita oppure tonda classica.

Giangi's Pizza – Arielli (CH) – via Valle, 27 - www.facebook.com/giangispizza/

 

sorgente

La Sorgente – Guardiagrele (CH)

Continua a confermarsi una delle migliori insegne del territorio, quella della famiglia Zulli, pizzeria di ricerca dove vengono lavorati ogni giorno cinque tipi di impasto differenti: classico, al farro, focaccia, Riempizza – farcita – e pala romana. Tutti ad alta idratazione, con pasta madre e basso apporto di sale. A realizzarli, Arcangelo Zulli, un vero maestro del settore impegnato da anni a creare, giorno dopo giorno, delle basi friabili e profumate, dal cornicione leggermente rigonfio. Condite con le tante specialità abruzzesi e non solo, prodotti come lo zafferano dell'Aquila e la ventricina vastese, che insieme a rucola, parmigiano e pomodori pachino vanno a impreziosire la farcia della Riempizza. Tra le pizze gourmet, ricordiamo la vegetariana Facciamo il Bis, con stracciata vaccina, funghi cardoncelli e porcini, formaggio gregoriano e ricotta scorza nera di Scanno, melograno ed extravergine monocultivar di intosso. Dulcis in fundo, una linea di dessert d'autore per una degna conclusione del pasto.

La Sorgente – Guardiagrele (CH) – via A. Gramsci, 9 - www.facebook.com/lasorgentepizzeria/

 

percorsi di gusto

Percorsi di Gusto – L'Aquila

La storia di Marzia Buzzanca è unica nel suo genere. Un racconto di passione, tenacia, determinazione, orgoglio. Dopo il terremoto del 2009 – a solo un anno di distanza dall'inaugurazione del suo locale – la pizzaiola è costretta a cambiare sede, ma non demorde. Anche nella nuova pizzeria, la filosofia di base resta la stessa di sempre: una pizza a degustazione, che si ispira al mondo della cucina, un concetto di arte bianca diverso, in cui il disco di pasta diventa la base per accogliere veri piatti cucinati, come il vitel tonné. Nell'ambiente curato e intimo, si possono gustare quindi pizze d'eccellenza divenute nel tempo simbolo della rinascita di una città, oltre che di un progetto imprenditoriale. Proposte come la Margherita, la Jotta con scamorza affumicata, patate, alici, mozzarella e timo, tanto per citarne alcune. Spazio, poi, al vino, il primo amore di Marzia, sommelier preparata che non rinuncia agli abbinamenti più azzardati.

Percorsi di Gusto – L'Aquila – v.le della Croce, 40 – www.percorsidigusto.com

 

spicchi d'autore

Spicchi d'Autore – Giulianova (TE)

Grano Solina e 72 ore di lievitazione, per una pizza croccante fuori e morbida all'interno, farcita con i migliori prodotti del territorio: sono gli ingredienti alla base del lavoro di Nino Carone, giuliese convinto che nelle sue creazioni coniuga tutto il meglio dell'Abruzzo. Ogni pizza, infatti, porta il nome di un borgo abruzzese e rappresenta una zona diversa della regione. Così, troviamo la Pescocostanzo con il suo caciocavallo, la Navelli con crema di zafferano aquilano, la Castel del Monte con il Canestrato oppure la Basciano con il suo eccellente prosciutto crudo. Ottimi anche gli antipasti, dal fritto misto alle verdure in agrodolce accompagnate dalla focaccia fragrante.

Spicchi d'autore – Giulianove (TE) – l.mare Rodi Sud - www.facebook.com/pizzeriaspicchidautore/

 

fràgranze

FràGranze – Orsogna (CH)

Francesco Pace è un tecnologo alimentare e vanta esperienze lavorative in alcuni dei migliori mulini della provincia di Chieti. Ma è anche un pizzaiolo appassionato, che in pieno centro storico a Orsogna stupisce con impasti semplici di sola farina 0 e grano autoctono Solina, acqua ed extravergine, ben alveolati e molto digeribili. Arricchiti con ingredienti saporiti, uniti insieme in maniera armoniosa e originale. Imperdibile un assaggio della F10 con il pomodoro che arriva da una piccola produzione locale, burrata e alici del Cantabrico, e squisita anche la bianca con misticanza, aceto di mele barricato, spalla cotta di San Secondo e melograno. Il tutto accompagnato da una buona carta dei vini, con un occhio di riguardo per le migliori etichette abruzzesi.

FràGranze – Orsogna (CH) – via Trento e Trieste, 15 - www.facebook.com/FragranzePizzeria/

 

Fratelli Valle

Fratelli Valle – Roseto degli Abruzzi (TE)

Si inserisce perfettamente nella bella zona pedonale di Roseto questo locale curato nei minimi dettagli, dall'atmosfera familiare ed elegante. Qui, a farla da padrona è la pizza alla pala cotta sul mattone, leggera e croccante, dall'impasto ad alta idratazione con farine semintegrali macinate a pietra e lievitazioni dalle 24 alle 48 ore. A coadiuvare l'attività, Valerio Valle, con l'aiuto dei due fratelli: Luca in laboratorio e Alessandro in sala. Posto d'onore per la Margherita, rivisitata con pomodorino ciliegino e pesto di basilico home made senza aglio, e molto valide anche le proposte creative invernali, a cominciare dalla vegana rossa con scarola, olive taggiasche, uvetta e pinoli. Non sono da meno le pizze bianche, in particolare quella con carciofini, parmigiano, guanciale tostato.

Fratelli Valle – Roseto degli Abruzzi (TE) – via Latini, 23 - www.facebook.com/fratellivalle/

 

Tropical 2

Tropical 2

Dopo anni di formazione, molti dei quali trascorsi all'Alma, un'esperienza da Mauro Uliassi e poi da Giuliano Pediconi, esperto panificatore, Francesco Pompetti sceglie di tornare al locale di famiglia a Roseto per sperimentare con farine e lievitazioni. Segnando un nuovo corso dello storico Tropical 2, attraverso una ricerca attenta delle materie prime. Fra i vari impasti, spicca quello al plancton con acqua di mare, ma sono i topping a conferire carattere e gusto alle pizze. Da provare l'Anguilla Lounge Bar, con spuma di patate al burro francese e anguilla di Comacchio affumicata al sigaro, oppure la Consistenze di Margherita, con burrata, polvere di pomodoro del Piennolo, scagliette di pomodoro essiccato e olio al basilico. Servizio all'altezza grazie alla preparazione del fratello Samuele, caposala puntuale e attento, e una carta di birre artigianali degna di nota.

Tropical 2 – Roseto degli Abruzzi (TE) – via G. Marconi, 21 – www.tropicaldue.it

 

foconè

Foconè – San Giovanni Teatino (CH)

Niente menu, ma tante proposte creative che cambiano di continuo: è questa la caratteristica principale di Foconè, dove a dettare legge è l'ispirazione del giorno e l'estro del maestro pizzaiolo Luciano Passeri. Le sue pizze nascono di getto, e vengono raccontate a voce dal personale di sala nelle due sedi del locale, da un lato all'altro della Tiburtina. In entrambi gli indirizzi – uno dedicato all'asporto e uno che comprende anche il reparto osteria - alla base di tutto si trovano impasti a lunga lievitazione, fatti di grani antichi italiani macinati a pietra e conditi con prodotti veraci abruzzesi e verdure dell'orto. Per il take-away sono le pizze classiche a farla da padrone, mentre in pizzeria si può scegliere fra pala romana o pizza al tegamino (da non perdere quella cotta a vapore, con alici marinate dell'Adriatico, pecorino di Farindola e marmellata di cotogne fatta in casa).

Foconè – San Giovanni Teatino (CH) – v.le Amendola, 6 – www.foconebraceria.it

a cura di Michela Becchi

Pizzerie d'Italia 2019 – pp. 395 – Euro 8,90 – La guida è acquistabile in edicola, libreria e online

Guida Pizzerie d'Italia 2019 del Gambero Rosso: è arrivato il tempo dei voti

Mangiare a Verona. Guida alle migliori 8 pizzerie

Mangiare a Torino. Guida alle migliori 5 pizzerie

Mangiare a Firenze. Guida alle migliori 9 pizzerie

Mangiare a Bologna. Guida alle migliori 7 pizzerie

Mangiare in Sicilia. Guida alle migliori 6 pizzerie