“Abbiamo cominciato prendendo in giro i sommelier, il loro linguaggio, le loro fissazioni. Oggi quei sommelier terranno un corso all’interno della nostra trasmissione e noi saremo gli allievi insieme agli ascoltatori”. È Fede che parla alla conferenza stampa sulla terrazza degli Aranci dell’Hi

lton, per presentare il primo corso radiofonico per sommelier, un’esclusiva RaiRadio2 e AIS, l’Associazione Italiana Sommelier, all’interno di Decanter, trasmissione radiofonica di enogastronomia in onda dal lunedì al venerdì alle 20.

 

Con lui inevitabilmente Tinto (sarà all’ultimo banco) insieme aFranco Ricci,presidente dei Sommelier del Mondo e a Flavio Mucciante direttore di RaiRadio2. “Un corso di avvicinamento al mondo della degustazione professionale”, ci tiene a precisare Fede, quasi spaventato dal numero esorbitante di messaggi e mail ricevuti all’annuncio del corso.  Per chi lo segue - è gratuito e scaricabile in podcast -c’è anche la possibilità di rispondere a un questionario di verifica, con tanto di attestato finale e abbonamento alla rivista Bibenda e guida AIS.

 

La scaletta musicale è interamente dedicata al vino, ai suoi colori, alle sue particolarità. “Possiamo immaginare un brunello o un barolo con la musica giusta”. D’altronde “il vino parla di emozioni e la radio è un mezzo perfetto per farle arrivare”, dice Ricci. Giovedì 24 la prima puntata. Il corso è diviso in tre parti: l’Arte della degustazione tenuto da Daniela Scrobogna; Vigne e cantine d’Italia a cura di Paolo Laucianie il terzo sull’Abbinamento vino/cibo condotto da Luciano Mallozzi.

 

“La radio entra in casa e ti parla direttamente” il verso di una vecchia canzone dell’attualissimo Eugenio Finardi. Ma potremmo anche dire che “ti insegna direttamente”. 

 

21/02/2012