Dall'unione di un gruppo di artisti, a Roma nasce Ortica, un concept store che coniuga arte e caffè all'interno di Frutta Gallery per i prossimi due mesi. Fra piante particolari e caffè attentamente selezionati estratti in espresso e filtro.


Arte e cibo insieme da Frutta Gallery

Gli amanti dell'arte contemporanea la conoscono già: Frutta Gallery a Trastevere, Roma, è una galleria specializzata in artisti giovani ed emergenti, che da tempo offre a professionisti italiani e stranieri la possibilità di esprimersi all'interno degli spazi di via dei Salumi. Da poche ore Frutta è anche caffetteria, o meglio concept store, un punto di incontro aperto a tutti dove il fascino delle piante meno conosciute, provenienti soprattutto da Giappone e Paesi orientali, incontra il gusto del caffè di qualità e non solo. Ortica, nuovo “locale” (?) nel cuore della città, si propone come una sorta di mostra dove poter ammirare le opere di Santo Tolone, Alek O., Gabriele De Santis, Ditte Gantriis, Isabell, Heimerdinger, Laurek Keeley, Jacopo Miliani, Alssandro Vizzini, Spring, Gundam Air e molti altri ancora, ma anche fermarsi a sorseggiare un buon caffè accompagnato da un dolce artigianale.

 

ortica

Conoscere l'arte attraverso il gusto

Un punto di congiunzione fra il mondo dell'arte e quello del cibo, due universi da sempre vicini e convergenti, che qui trovano spazio in una realtà unica, dove convivere in armonia. Perché se il panorama dell'arte contemporanea a Roma fa fatica a trovare seguaci ed espandere il proprio pubblico di riferimento, altrettanto non si può dire per quello gastronomico, che continua invece a raccogliere sempre più il favore dei romani e non solo. E così, dopo tanti esperimenti di bar e ristoranti nei musei, pensati per offrire un'immagine più aperta e dinamica della struttura, sul modello di altre grandi capitali europee e del mondo, ora è tempo per ristoranti, caffetterie e bar di ospitare le opere artistiche. Un'operazione al contrario pensata per catturare l'attenzione del pubblico: “Il linguaggio dei temporary shop è molto più sfaccettato e comprende un target più eterogeneo”, racconta l’artista Gabriele De Santis, fra gli ideatori del progetto. E continua: “Ortica nasce dalla voglia di restituire un'immagine più fresca e moderna del mondo dell'arte. Chi viene da noi può sfogliare qualche rivista, osservare le opere, le illustrazioni, le piante, fare domande oppure anche solo colazione”.

 

ortica

I prodotti

Protagonisti assoluti, infatti, piante e caffè, “ma Ortica è prima di tutto uno spazio aperto, disponibile ad accogliere prodotti diversi e di ogni tipo. Per cui, via libera alle proposte”. Per il momento nel concept store (aperto per i prossimi due mesi) si può curiosare fra specie particolari di piante, dalla Monstera variegata alla Sophora prostrata, dal Ficus iyrata al Senecio harreianus, oltre a scegliere fra diverse tipologie di miscele e monorigini di caffè specialty. In particolare, sono i chicchi di Artisan Roast, torrefazione di ricerca di Edimburgo molto cara a Gabriele, a dare vita alle bevande in assaggio nel laboratorio. Appassionato di oro nero da più di un anno, autodidatta, ricercatore nato e curioso per natura, il giovane artista è partito alla volta della Scozia per tostare da sé il proprio blend, pensato in esclusiva per Ortica insieme al team dell'azienda.

 

torrefazione

La passione per il cibo

Oltre alla miscela della casa, diversi monorigine, tutti disponibili in espresso oppure caffè filtro, dal v60 all'aeropress. “Mi sono innamorato del caffè di qualità poco più di un anno fa, e da allora non ho più smesso di ricercare sull'argomento. Ho anche imparato a fare i cappuccini con qualche decorazione, seguendo corsi di latte art su internet”. Lo spirito entusiasta e il carattere arguto portano Gabriele a specializzarsi sempre di più non solo sul caffè ma su tutto il mondo della cucina: “Amo provare nuovi ristoranti, e sono costantemente alla ricerca di sapori nuovi. Quello del cibo è un mondo in continua evoluzione, che non si ferma mai, proprio come dovrebbe fare il settore dell'arte oggi”. Ad accompagnare le bevande, i dolci di Casa Manfredi, “Daniele, il proprietario si è mostrato da subito contento dell'idea, e insieme abbiamo selezionato alcuni dolci per Ortica, dai muffin al rosmarino e sale ai croissant”. In definitiva, dunque, uno spazio in movimento, oggi caffetteria e boutique di piante, un po' galleria e un po' mostra d'arte, domani centro di presentazioni di libri e artisti, “in qualsiasi caso un luogo libero e vocato all'arte. E chissà, magari domani anche un progetto da ricreare all'estero”.

Ortica – Roma – via dei Salumi, 53 - 0645508934 - www.facebook.com/orticashop/

a cura di Michela Becchi