Ricavare da una pianta di cavolo rosso otto foglie piuttosto larghe, quindi cuocere in acqua bollente per tre, quattro minuti (la cottura serve per ammorbidire le foglie, per indebolire le fibre) e scolare. Lavorare la ricotta di pecora con una forchetta, aggiungere un pizzico di sale, un filo d’olio e del pepe appena macinato, amalgamare […]

Ricavare da una pianta di cavolo rosso otto foglie piuttosto larghe, quindi cuocere in acqua bollente per tre, quattro minuti (la cottura serve per ammorbidire le foglie, per indebolire le fibre) e scolare. Lavorare la ricotta di pecora con una forchetta, aggiungere un pizzico di sale, un filo d’olio e del pepe appena macinato, amalgamare gli ingredienti e conservare in frigorifero. Ungere otto stampini di alluminio con un filo d’olio, adagiare le foglie su ciascuno stampino, facendo attenzione a lasciare dei bordi che poi serviranno a chiudere il fagottino. Quindi adagiare su ciascuna foglia una fettina di pancetta (non deve superare l’altezza degli stampini) e infine la ricotta (due cucchiai per fagottino), ricoprendo con i bordi delle foglie di cavolo. Versare dell’acqua in una teglia da forno di media grandezza fino a riempirla di circa un terzo. Adagiarvi i pirottini e cuocere in forno a 160° per venti minuti. Appena cotti, rovesciare i fagottini sul piatto e servire. Si possono accompagnare con una purea di patate aromatizzata al timo.