Mondate le cicerchie, lavatele e fatele ammollare per 24 ore in abbondante acqua tiepida. Scolatele e dopo averle risciacquate raccoglietele in una casseruola con uno spicchio d’aglio e due-tre foglie di salvia. Copritele abbondantemente di acqua fredda e portatele le lentamente ad ebollizione. Regolate la fiamma al minimo e proseguite la cottura per circa un’ora […]

Mondate le cicerchie, lavatele e fatele ammollare per 24 ore in abbondante acqua tiepida. Scolatele e dopo averle risciacquate raccoglietele in una casseruola con uno spicchio d'aglio e due-tre foglie di salvia.

Copritele abbondantemente di acqua fredda e portatele le lentamente ad ebollizione. Regolate la fiamma al minimo e proseguite la cottura per circa un'ora a casseruola coperta.

Nel frattempo preparate un trito con uno spicchio d'aglio e una manciatina di prezzemolo. Scaldate l'olio in una casseruola e unite il trito e qualche fogliolina di mentuccia.

Fate soffriggere dolcemente per un paio di minuti quindi unite la passata di pomodoro, sale e pepe.

Fate cuocere il sughetto per una decina di minuti a fuoco vivace quindi unite tutto il contenuto della casseruola con le cicerchie, salate e proseguite la cottura per un'altra ora circa o finché le cicerchie saranno diventate morbide aggiungendo altra acqua bollente, se necessario.

Una volta distribuita la zuppa nei piatti, completate con un giro d'olio e una macinata di pepe.

Accompagnate con fettine di pane casereccio tostate.
A piacere potete addensare la zuppa passando una parte delle cicerchie oppure arricchirla unendo al soffritto un paio di fette di prosciutto grasso e magro tritato.