Ecco i ristoranti e gli chef che vi proporranno dei menu ideati per l'occasione, in modo da esaltare le caratteristiche dei vini in abbinamento dell'azienda Beni di Batasiolo.

Per partecipare è necessario prenotare contattando i ristoranti ai recapiti indicati di volta in volta

Tra dicembre e marzo si sono tenute le seguenti cene

 

Giovedì 6 dicembre – ore 20.15

AL GATTO NERO – Chef: Andrea Vannelli
C.so F. Turati, 14  – Torino
Tel.  011 590414 – 011 590477
Prezzo della cena: Euro 65,00
Menu:
Welcome
Salumi, formaggi, olive e snacks secchi salati
Vino in abbinamento: Batasiolo Brut Millésimé M. Cl. ’12
Amuse-bouche 
Gratin di cavolfiore 
Vino in abbinamento: Roero Arneis ’17 
Antipasto
Insalata tiepida di mare 
Vino in abbinamento: Langhe Chardonnay Vign. Morino  ’16
Primo piatto
Risotto Carnaroli con salsiccia e trevigiana tardiva al Barbera
Vino in abbinamento: Barbera d’Alba Sovrana ’16
Secondo piatto
Chateaubriand di filetto alle bacche di ginepro e gin con carciofi in pastella
Vini in abbinamento: Barolo Cerequio ’08 e Barolo Ris. ’10
Dessert
Gelato di crema con il cioccolato caldo
Vino in abbinamento: Barolo Chinato

Da sempre (dal 1927, per la precisione) in mano alla famiglia Vannelli, toscani doc, il Gatto Nero è davvero molto classico, uguale a se stesso, un posto dove si va ogni volta volentieri: per la sua compostezza, la certezza di non sbagliare mai, la gradevolezza di incontrare un volto amico e competente nella figura del ristoratore. Andrea July Vannelli rappresenta, da qualche tempo, l’ultimo patron di riferimento. Espertissimo e appassionato di vini, ha messo in campo una carta impressionante, pur con dei prezzi “rispettosi”. Affidarsi a lui è un ottimo consiglio. Servizio di collaudata professionalità.

 

Giovedì 31 gennaio – ore 20.15

GIULIA RESTAURANT – Chef: Pierluigi Gallo
Lungotevere dei Tebaldi, 4a – Roma
Tel.+39.06.94.89.20.76
e-mail: [email protected] | fbwww.facebook.com/giuliarestaurantroma/
Prezzo della cena: Euro 60,00
Menu:
Welcome
Vino: Batasiolo Brut Millésimé M.Cl. ’12
Amuse-bouche 
Macaron al vapore con mousse di mortadella e pistacchio, biglia di cicoria con gel di camomilla, marshmallow di rucola, pecorino e crema di alici di Cetara, assoluto di lenticchie
Vino in abbinamento: Roero Arneis ‘17
Antipasto
Quaglietta lardellata e mela anuria

Vino in abbinamento: Langhe Chardonnay Vign. Morino ’16
Primo piatto
Tortello d’anatra provolone del Monaco e ribes
Vino in abbinamento: Barbera d’Alba Sovrana ’16
Secondo piatto
Bollito croccante friarielli, cipolla e salsa al Barolo
Vino in abbinamento: Barolo Cerequio ’08 e Barolo Ris. ’10
Dessert
Tartelletta nocciola e pere sciroppate
Petit four
Vino in abbinamento: Muscatel Tardì

Atmosfera tranquilla in un locale dove convivono arredi in stile differente. Qui si cimenta uno chef che promette bene, Pierluigi Gallo, prima in cucina con Niko Romito, Anthony Genovese e Riccardo Di Giacinto e, ora, artefice della cucina di questa recente apertura nel cuore del centro storico. L’intrigante menu si basa sull’importante bagaglio di conoscenze classiche del giovane chef, sulla sua padronanza delle tecniche di cucina, sulla freschezza nel maneggiare ingredienti del territorio e mediterranei.  In sala, una squadra cortese e preparata. Dagli esordi (fine 2017), la crescita è stata evidente.

 

Giovedì 7 marzo – ore 20.15

VERITAS RESTAURANT – Chef: Gianluca D’Agostino
Corso Vittorio Emanuele, 141 – Napoli
Tel. 081 66 05 85
Prezzo della cena: Euro 70,00
Menu:
Welcome
Mozzarella di bufala e succo di pomodoro, grissini alle alghe e focaccia alle erbe
Vino in abbinamento: Batasiolo Brut Millésimé M. Cl. ’12
Amuse-bouche
Palamita marinata con yogurt ai capperi
Vino in abbinamento: Roero Arneis ’17
Antipasto
Carciofo farcito con baccalà mantecato e bottarga di muggine
Vino in abbinamento: Langhe Chardonnay Vign. Morino ’16
Primo piatto
Risotto con asparagi, petto d’anatra affumicato e tartufo nero
Vino in abbinamento: Barbera d’Alba La Sovrana ’16
Secondo piatto
Maiale nero casertano arrosto con spinaci, gel di arance e finocchietto
Vini in abbinamento: Barolo Cerequio ’08 | Barolo ‘Ris. 10
Dessert
Cremoso al cioccolato con biscotto all’amaretto e crema inglese alla vaniglia
Vino in abbinamento: Barolo Chinato

Due brigate, di sala e di cucina, ottimamente costruite dal patron Stefano Giancotti, consentono un’accoglienza da manuale, un coordinamento di sala preciso, un servizio del vino professionale, e un percorso a tavola impeccabile. Qui tutto gira a meraviglia e l’esperienza gastronomica si rivela sempre appagante.Ai fornelli Gianluca D’Agostino non smentisce le sue origini irpine: grande attenzione sulle materie prime, mostra sempre maggiore padronanza nelle cotture e non inserisce mai più di quattro elementi a piatto, per una cucina pulita e accurata.

Lunedì 25 marzo – ore 20.15

ROVELLO 18 – Chef: Michele De Liguoro
via Tivoli, 2 – Milano
Tel. 02 72093709
Prezzo della cena: Euro 50,00
Menu:
Welcome
Sfera di Bra e Parmigiano Reggiano 24 mesi vacche rosse
Vino in abbinamento: Batasiolo Brut Millésimé M. Cl. ’13
Amuse-bouche
Asparagi e uova di quaglia
Vino in abbinamento: Roero Arneis ’18
Antipasto
Fiori di zucca e gambero rosso di Mazara del Vallo
Vino in abbinamento: Langhe Chardonnay Vign. Morino ’17
Primo piatto
Tortelli, fegatini di pollo e nocciola
Vino in abbinamento: Barbera d’Alba La Sovrana ’16
Secondo piatto
Quaglia ripiena
Vini in abbinamento: Barolo Cerequio ’08 | Barolo ‘Ris. 10
Dessert
Crostata al cioccolato fondente
Vino in abbinamento: Barolo Chinato

Michele De Liguoro, poco più che trentenne, ha la passione per la pasta all’uovo. E per il vino. Eredità della madre, ex patronne di Rovello, che lo ha allevato ai fornelli e gli ha trasmesso la passione e la tempra giusta per onorare e portare avanti il mestiere. E così, oggi, alla tavola di questo luogo trasversalmente amato anche per un ambiente che sa di casa di una volta, propone la sua cucina saporita, precisa e golosa, raccontando il repertorio cittadino così come quello di altre regioni, in un menu efficace che non sbrodola piatti e mette subito l’acquolina in bocca.