Martedì 19 gennaio alle 19 un viaggio tra baccalà e bollicine. Per chi l'avesse perso, si replica mercoledì 17 febbraio! Quattro preparazioni da abbinare a spumanti ottenuti con metodo classico......

Il baccalà, merluzzo sotto sale giunto in Italia in epoca rinascimentale, è tra gli ingredienti più significativi e versatili della cucina italiana. Presente praticamente in ogni regione tra i piatti tipici e spesso rappresentativi della gastronomia locale: basti pensare al baccalà alla vicentina, alla veneziana, alla napoletana, fritto alla romana… In Veneto si predilige un baccalà molto magro, adatto a essere battuto con i rulli, come vuole la tradizione culinaria locale; in Liguria si apprezza un prodotto più grasso, che viene messo a  bagno per qualche giorno prima di cucinarlo, come nel sud Italia, dove si richiedono perlopiù esemplari di grandi dimensioni; in Sicilia viene abbinato a pinoli e uvetta, che gli conferiscono la tipica connotazione agrodolce isolana.

Immancabile sulle tavole pugliesi e salentine, soprattutto in occasione di certe festività religiose come quella dell’Immacolata, irrinunciabile come ripieno dal sapore deciso e prelibato nelle “pittule”, le tipiche frittelle di pasta lievitata. In ogni caso protagonista della stagione invernale.

Lo chef e sommelier Flavio Pedaci, nel corso della sua lezione, ne propone la lavorazione in quattro varianti suggestive: due antipasti, un primo, un secondo, attraverso cui gli allievi potranno imparare tecniche di lavorazione, taglio e cottura differenti.

Ciascuna preparazione esalta l’essenza del prodotto richiamando al tempo stesso sapori e profumi delle varie tradizioni. Queste le ricette proposte, cui si abbineranno spumanti metodo classico da degustare nel corso della preparazione:

Tartare di baccalà al profumo di timo su dadolata di patate al pesto leggero;

Finto cannolo alla siciliana: cannolo di pasta fillo farcito con mantecato di baccalà, granella di pistacchio e dadolata di barbabietola;

Tagliolini al baccalà con bottarga e polvere di olive;

Baccalà cotto al vapore ai profumi salentini.

 

Orario: martedì 26 gennaio dalle 19.00 alle 22.00

Costo: € 80,00

I corsi potranno essere acquistati in sede dal lunedì al giovedì, dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e negli orari di svolgimento dei corsi in calendario.

Sede dei corsi

Città del gusto Lecce
Piazzetta Panzera, 3 – 73100 Lecce
Tel. +39 0832304449 (dal lunedì al giovedì dalle 10.00 alle 12.00)
Fax +39 0832305792
e-mail: [email protected]

 

I CORSI IN PROGRAMMA ALLA CITTÀ DEL GUSTO DI LECCE

13/01/2016
ABC degli Antipasti – Prezzo € 60 – Orario:19.00-22.00 (TUTTO ESAURITO)

19/01/2016
Il “Metodo Classico” del Baccalà – Prezzo € 80 – Orario:19.00-22.00

26/01/2016
I Nostri Classici: il Filetto di Manzo – Prezzo € 80 Orario:19.00-22.00

31/01/2016
A Tavola con le Stelle: Salotto Vegano – Prezzo € 30 – Orario: 18.00-20.00 

1/02/2016
ABC del Pesce – Prezzo € 80 – Orario:19.00-22.00

3/02/2016
Le Cotture Lunghe di Carne – Prezzo € 60 – Orario:19.00-22.00