Si è appena conclusa l’edizione 2018 di CioccolaTò, la manifestazione torinese dedicata al cioccolato che per dieci giorni ha trasformato il centro della città, da piazza San Carlo a via Roma, in un tempio del cibo degli dei. Grande successo di pubblico- sono state registrate oltre 400.000 presenze.

“CioccolaTò si conferma uno degli eventi più partecipati – ha dichiarato Alberto Sacco, assessore al Turismo e Commercio della Città -.  Il cioccolato rimane, per la città di Torino e le tantissime aziende artigianali, una delle eccellenze del territorio piemontese. Grande successo di pubblico anche per i dibatti, gli show cooking, le presentazioni, le degustazioni e i talk ospitati negli stand che hanno accompagnato i dieci giorni della manifestazione”.

E proprio gli eventi al ChocoLab sono stati il fiore all’occhiello dell’edizione 2018, dai laboratori (anche per bambini)alla Choco  Tasting Experience curata da Guido Gobino al talk show su cioccolato e salute con Gobino e il nutrizionista Giorgio Calabrese, i choco cocktail abbinati al vermouth, e gli show cooking Cioccolato con le stelle che hanno visto avvicendarsi sul palco chef stellati come Claudio Vicina di Casa Vicina, Andrea Larossa, Giovanni Grasso con la pastry chef della Credenza Chiara Petracchini, e Marcello Trentini, alias Magorabin alle prese con ricette d’eccellenza abbinate a cioccolato altrettanto d’eccellenza. Tra gli appuntamenti più seguiti del Chocolab la presentazione di “pane e cioccolata” con il maestro panificatore Luca Scarcella, della panetteria torinese Il forno dell’angolo, che ha lanciato gli esclusivi “pani in scatola”, forme di pane artigianale (farine selezionate, fra cui un eccellente pane di Natale con uvetta, fichi e frutta secca) presentate in eleganti scatole-regalo, un’idea esclusiva per restituire al pane tutta la sua preziosità e l’incontro Cioccolato e Thè a cura della Città del Gusto del Gambero Rosso, con i tè (un tè verde giapponese e un tè nero Assam) selezionati da Protea Academy abbinati ai nuovi tartufi al cioccolato di La Perla di Torino, in una degistazione guidata e molto apprezzata: l’abbinamento tè e cioccolato è infatti uno dei modi più piacevoli per esaltare le qualità di entrambi i prodotti. In particolare nella degustazione sono stati abbinati il tartufo Perla Nera dal retrogusto di nocciole tostate e pralinate perfetto con i sentori delicati del té verde giapponese Genmaicha con Matcha e il Puro Nero al cioccolato fondente senza zuccheri aggiunti, ricco di note speziate e fruttate che si sposa perfettamente con il sapore corposo del té nero Hattiali dell’Assam.

Last but not least, le due grandi statue di cioccolato – Capitan America e Elsa di Frozen ad altezza naturale – realizzate da mestri cioccolatieri e donate ai bimbi del Regina Margherita e di Casa Ugi e oggi collocate nell’atrio dell’ospedale per dare la possibilità per un paio di giorni di fare vivere CioccolaTò a tutti i bambini ricoverati.

Appuntamento al prossimo autunno con CioccolaTò 2019.

A cura di Rosalba Graglia