I corsi della Città del gusto

26 Ago 2016, 14:40 | a cura di Alessandro Tacconelli

Dai corsi di cucina professionali ai nuovi format. Tutta l'offerta didattica della Città del gusto di Torino.

Il mondo della ristorazione è in continuo cambiamento e grazie alla scienza e alla tecnologia si innova di giorno in giorno. Nuovi abbinamenti, colori e consistenze nel piatto, nuovi locali e nuove tendenze. In Italia un terzo dei consumi alimentari è extradomestico e il settore registra trend positivi anche dal punto di vista dell’innovazione.

Secondo il Food Travel Monitor 2016, la ricerca presentata dalla World Food Travel Association, l'enogastronomia guida le scelte dei turisti mondiali. Dal rapporto finale l’Italia è risultata una delle prime mete gastronomiche in quasi tutte le top-ten dei paesi intervistati, superando sia Francia che Spagna. Per gli Stati Uniti il nostro paese è il solo ad essere menzionato nella classifica come destinazione estera mentre la Cina indica l’Italia come l’unica meta gastronomica al di fuori dell’Oriente.

In una tale realtà per essere competitivi e sempre al passo con le novità è richiesta preparazione, professionalità e un continuo aggiornamento a tutti coloro che operano nel settore, che siano cuochi, pizzaioli o pasticceri. Per questo motivo la Città del gusto di Torino organizza una serie di corsi professionali la cui impostazione formativa è finalizzata al rapido inserimento nel mondo del lavoro.

I corsi professionali

Il corso “Professione Chef” che si svolgerà dal 26 settembre al 20 dicembre sarà principalmente di natura pratica e orientato a fornire le competenze necessarie per lavorare in una brigata di cucina. Il corso “Professione Pasticcere” (10 ottobre – 14 dicembre) avrà invece come obiettivo quello di trasmettere tutte le nozioni teorico-pratiche fondamentali in pasticceria sulle basi, i lieviti, i dolci al piatto e i gelati. Dal 12 settembre al 7 ottobre è anche previsto il corso “Professione Pizzaiolo” che darà la possibilità di apprendere tutte le fasi di preparazione della pizza quali la scelta delle farine e dei lieviti e le tecniche di impasto e di cottura. Tutti i corsi prevedono inoltre una parte teorica interamente dedicata alle norme di sicurezza alimentare previste dall’Unione Europea per gli operatori del settore alimentare (HACCP).

Non solo pratica...

Oggi le aziende del settore alberghiero e ristorativo richiedono fortemente una figura che sia in grado di controllare la qualità dei prodotti e del servizio, capace di organizzare un magazzino e una cantina e di tenere sotto controllo i costi e dei ricavi dell’attività. Per questo motivo tra le offerte didattiche della Città del gusto di Torino c’è anche un corso per “Food & Beverage Manager”, che si propone di fornire le competenze manageriali necessarie per operare nel mercato dell’enogastronomia.

I nuovi format

Non mancano nuove proposte del tutto originali. Oltre al Cooking Lab, che si compone di 10 incontri di approfondimento su materie prime di alta qualità e tecniche moderne e innovative, sono stati ideati due Workshop focalizzati su specifici ambiti. Il primo (wedding cake con Dear Wendy) consiste in un laboratorio di pasticceria di due giornate intere dedicato alla preparazione di dolci e torte nuziali mentre il secondo, a cura dello chef Davide Damiano, sarà orientato sulla panificazione gluten free.

I corsi professionali della Città del gusto di Torino

Per info: [email protected]

Telefono: 0114546594

 

A cura di Alessandro Tacconelli

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X