4 chef rileggono in chiave food lo stile Armani

17 Nov 2015, 16:59 | a cura di Livia Montagnoli

4 location d'eccezione ospitano l'esclusiva cena degli chef della scuderia Armani. Da Milano, Tokyo, Dubai, New York per celebrare, anche in cucina, lo stile di Re Giorgio. 

Pubblicità

Universo Armani

4 chef, 4 ristoranti, 4 tappe in giro per il mondo. Un unico stile: quello di Giorgio Armani. Re Giorgio. Inconfondibile maestro di stile, che ha ridisegnato i confini del concetto di eleganza dando vita a un nuovo classico contemporaneo. E non solo per quanto riguarda la moda. L'universo Armani è articolato, fatto di equilibri precisi, armonia, sobrietà. Un'eleganza raffinata, giocata su toni neutri e mai banali. Sulla qualità delle materie prime e delle lavorazioni. Una raffinatezza moderna, che parla la lingua della semplicità, in ogni sua espressione. Inclusa l'ospitalità: hotel, caffè, ristoranti. L'Armani world tocca tre continenti in molte esclusive location.

4 chef da 4 angoli dell'Armani world

A world journey: four chefs from four cornersè il viaggio a tappe che porta 4 chef Armani in tour. Prima sosta (celebrata qualche giorno fa), Milano, nel ristorante al settimo piano dell'Armani hotel: magnifica vista panoramica sullo skyline meneghino, e uno speciale menù preparato dai quattro chef. Quattro autori di una cucina che sa essere personale pur esprimendo l'identità dello stile Armani: Filippo Gozzoli (Milano) Fabio Bano (New York City), Francesco Mazzi (Tokyo),Alessandro Salvatico (Dubai).

I quattro, tutti italiani con grandi esperienze all'estero, hanno lavorato insieme a un menu esclusivo, ospiti per un giorno nella cucina che Gozzoli coordina ormai da un anno e mezzo, seguendo la filosofia del quinto gusto (l'umami) e la stagionalità dei prodotti in arrivo dal territorio. Aperitivo e antipasti - fiori di zucca alla ricotta e raviolo di capasanta - by Gozzoli e Mazzi, Alessandro Salvatico da Dubai firma il Risotto alla zucca, limone, mostarda di Cremona, blu di gorgonzola, amaretto, mentre è affidato allo chef di New York, Fabio Bano, il secondo: Filetto di wagyu con spugnole alla finanziera e polenta bianca. In chiusura la composizione di quattro dolci.

Pubblicità

La prossima tappa sarà in Giappone, a marzo, per omaggiare i ciliegi in fiore, e infatti Sakura, ovvero ciliegio, è il tema dell'appuntamento primaverile.

 

a cura di Luca Bonacini

 

Pubblicità

Armani restaurant | Milano | via Manzoni, 31 | tel. 02.88838888 | http://milan.armanihotels.com/dine/dine_ristorante_en.html

 

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X