A Firenze apre il Santo Forno, il panificio di qualità del Santo Bevitore

23 Set 2014, 09:54 | a cura di Livia Montagnoli
Il celebre ristorante di Santo Spirito, ritrovo gastronomico Oltrarno dei gourmet fiorentini, festeggia i dodici anni di attività inaugurando un nuovo piccolo locale dedicato al pane a pochi metri di distanza dal quartier generale. Sarà un moderno alimentari, in stile country chic, in via Santa Monica, con prodotti da scaffale selezionati e una formula pranzo informale. Dopo il Santino, l’enoteca-gastronomia aperta qualche anno fa, lo storico ristorante conquista il quartiere all’insegna del gusto.
Pubblicità

Festeggia il dodicesimo compleanno nel migliore dei modi il ristorante fiorentino Il Santo Bevitore, una delle tappe gourmet obbligate da scoprire nella città culla del Rinascimento durante una passeggiata tra i vicoli Oltrarno. Proprio nel cuore di Santo Spirito accoglie i commensali il grande locale arredato con gusto felice che si sviluppa nella moltitudine di ambienti raccolti intorno alla grande sala centrale. Una cucina eclettica ha contraddistinto gli anni di attività di questa moderna trattoria, che con le osterie tradizionali che affollano il quartiere condivide l’attenzione per i prodotti del territorio e una ricerca gastronomica elaborata a partire dal patrimonio di ricette tipiche toscane, ma ha saputo differenziarsi per l’intenzione contemporanea che informa le pietanze in tavola quanto l’atmosfera che accoglie gli avventori.
E non solo i clienti abituali, che pure sono molti in città, apprezzeranno la novità inaugurata proprio in occasione dei festeggiamenti per la ricorrenza speciale: da oggi a pochi passi di distanza dal quartier generale, in via Santa Monica (al confine con Borgo San Frediano), c’è il Santo Forno, il panificio del Santo Bevitore. Non inganni l’insegna in stile vintage anni Settanta, perché all’interno il piccolo punto vendita mette in fila tutti gli elementi di uno stile curato nel minimo dettaglio, con ceste in vimini che accolgono il pane, un’immancabile affettatrice Berkel, pavimenti in cotto e archi a vista, per fare della bottega un gioiello del country chic.
Ma ciò che più conta è l’offerta gastronomica; innanzitutto il pane, cotto a legna, a lievitazione naturale, baguette, ma anche pizza, focacce e la classica schiacciata nata per incontrare gli affettati toscani. E poi prodotti da scaffale di qualità, sul modello di un alimentari di nuova generazione, tra pasta, pelati, conserve e barattoli di prelibatezze. Il panificio seguirà orario continuato dalle 8 alla 20, lanciandosi sin dall’apertura nella formula pranzo (ma è disponibile anche il servizio per la colazione), che va ad affiancarsi alla proposta veloce e leggera servita a mezzogiorno dal ristorante in veste più informale, tovagliette in carta gialla e prezzi contenuti.
Già nel 2008 la brigata del Santo Bevitore si era lanciata nella nascita di un piccolo sistema gastronomico di quartiere con l’avventura di un’enoteca-gastronomia (il Santino) giusto due porte più in là del ristorante, per offrire prodotti di qualità toscani, vino di piccoli produttori locali e una selezione di formaggi dal mondo: un piccolo banco dal piano in marmo, qualche tavolo, l’onnipresente Berkel in bella vista, prosciutti e finocchiona appesi al soffitto. Si va così configurando un isolato all’insegna del gusto in nome del Santo Bevitore.

Il Santo Bevitore | Via Santo Spirito 66r, Firenze | Tel. 055211264 | www.ilsantobevitore.com
S.Forno (Santo Forno) | Via Santa Monica, Firenze

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X