A novembre Frantoi Aperti in Umbria. Ci guadagna la cultura dell’olio di qualità

23 Ott 2014, 07:26 | a cura di Livia Montagnoli
Cinque weekend d’autunno – dal 1 al 30 novembre - e tanti frantoi sul percorso della Strada dell’Olio Dop, pronti ad aprire le porte per farsi scoprire. Tra degustazioni di olio appena franto, dimostrazioni di spremitura delle olive, passeggiate tra gli ulivi e feste contadine. Partecipano molti borghi storici della Regione, con un ricco calendario di eventi e manifestazioni collaterali.
Pubblicità

Per tutto il mese di novembre l’Umbria sarà unita all’insegna dell’olio extravergine d’oliva di qualità. Non sono mai troppe le occasioni per ricordare che un’eccellenza del made in Italy come la produzione olivicola deve essere tutelata e valorizzata, con l’obiettivo di sollecitare il consumatore a ricercare (sempre) la qualità, guidarlo nella scelta e nella conoscenza di un prodotto vanto dell’agroalimentare italiano, nessuna regione esclusa.
Se in questa direzione si muovono iniziative e aperture che abbiamo recentemente ricordato (Extravergine 916 per l’acquisto online, l’Oleoteca di Roma, il nuovo web magazine extravoglio.it) una rassegna radicata sul territorio (alla sua XVII edizione) come quella di Frantoi Aperti va a rinsaldare gli sforzi di un settore che sente il bisogno di farsi riscoprire nella sua genuinità e professionalità estrema.
Dal 1 al 30 novembre saranno i frantoi umbri a raccogliere la sfida, con cinque weekend dedicati all’olio extravergine d’oliva tra degustazioni, passeggiate, convegni e musica. Grande protagonista il frantoio, luogo ben presente all’immaginario collettivo, ma che in pochi hanno avuto l’occasione di visitare. Qui sarà possibile vivere l’esperienza della spremitura delle olive, ma anche degustare l’olio appena franto con pane bruscato e un bicchiere di vino, incontrare i produttori e con loro scoprire il mestiere duro di chi deve confrontarsi con la natura, le condizioni climatiche, gli imprevisti dell’annata.
E a testimonianza della funzione socializzante di queste roccaforti dell’olio, tutti i borghi coinvolti dalla rassegna organizzeranno feste e banchetti in onore dell’olio nuovo: a Trevi verranno aperte case private e abitazioni storiche, Assisi ospiterà UNTO, acronimo di Unesco Natura Territorio Olio con il coinvolgimento di tutti gli abitanti del paese, a Spello si terrà la festa dell’Oro con la sfilata dei carri rurali. Tra gli appuntamenti più attesi l’inaugurazione – presso l’Oleoteca-ex Mattatoio di Trevi - della mostra fotografica Sensational Umbria, che riunisce gli scatti di Steve McCurry, alle prese con i paesaggi rurali umbri.
Alcune navette collegheranno tra loro i borghi e i frantoi aderenti (lungo la Strada dell’Olio Dop), ma per chi preferisse camminare all’aria aperta e godere della campagna umbra saranno organizzate passeggiate tra gli ulivi con sosta rigenerante presso i frantoi, dove non mancheranno tutti i prodotti di cui la Regione va fiera, dal tartufo ai salumi, ai vini Doc e Docg.
Il 15 novembre Assisi ospiterà un importante incontro di approfondimento per fare il punto in vista dell’Expo dal titolo “Il turismo dell’olio: esperienze di valorizzazione del territorio”. E sarà impossibile perdersi o mancare gli appuntamenti più importanti con l’app gratuita della manifestazione, disponibile per IPhone e Android.

Frantoi Aperti | Manifestazione diffusa sul territorio dell’Umbria | Nei weekend dal 1 al 30 novembre | Per consultare il programma completo www.frantoiaperti.net

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X