Dal 27 al 30 ottobre torna il Festival della Gastronomia ideato da Witaly. Si parte a Palazzo Merulana, per la prima volta al centro di un evento che parte dalla gastronomia per rilanciare il quartiere. Poi i consueti appuntamenti con il talento e l'eccellenza gastronomica alle Officine Farneto. 

Pubblicità

 

Il Festival della Gastronomia. Nascita ed evoluzione

Un anno fa chiedevamo a Lorenza Vitali e Luigi Cremona perché l’allora nascente Festival della Gastronomia non fosse un festival gastronomico come tutti gli altri. Con i fondatori di Witaly, prolifici ideatori di eventi dedicati al mondo degli addetti ai lavori (e non solo), facevamo il punto su un settore saturo di proposte, che spesso difettano in originalità. Su quel copia/incolla che il nuovo format cercava di superare proponendo un patchwork di eventi selezionati con occhio curatoriale, facendo tabula rasa del superfluo e invece mettendo insieme percorsi che condividono intenti e obiettivi. Un anno dopo, il Festival della Gastronomia cambia spazio, ma non connotati. E per la prima volta atterra all’Esquilino, a Palazzo Merulana, dal 27 al 30 ottobre, con l’idea di aprirsi al quartiere attraverso una manifestazione (nella manifestazione) di piazza, battezzando l’esordio di Boulevard Merulana.

 

Pubblicità

Boulevard Merulana. Il Festival in trasferta al Rione Esquilino

L’ultimo arrivato sulla scena è un evento che prende spunto dalla rete di imprese che riunisce i commercianti della zona nell’associazione omonima presieduta da Simona Braghetta, e trova modo di esprimersi negli spazi riaperti al pubblico di recente di quello che è un simbolo della rinascita culturale del Rione, Palazzo Merulana. Da qui, in coerenza con le premesse poste da Witaly, la voglia di farsi cassa di risonanza della manifestazione esordiente (di “emergenti” di talento, da queste parti, se ne intendono). Dunque il taglio del nastro si consumerà a Palazzo Merulana sabato mattina. A seguire i cooking show di chef navigati e nuove leve della cucina, e insieme una ricca programmazione di spettacoli e performance artistiche che prenderanno forma all’Auditorium di Mecenate a cura di Medina Roma e Alessandro Dall’Oglio. Ma saranno le attività commerciali di via Merulana il vero fulcro dell’esperienza gastronomica, aperte fino a sera per ospitare cantine vinicole e aziende gastronomiche protagoniste del percorso di degustazione (gli assaggi si pagano in gettone Merulano, distribuito presso due punti di cambio).

 

Chef e pizzaioli emergenti alle Officine Farneto

Conclusa l’esperienza Boulevard Merulana, dal 28 al 30 ottobre (ma già il 27 con le prime sfide) il Festival della Gastronomia torna al quartier generale che l’ha visto crescere e cambiare pelle negli anni, le Officine Farneto. E ritornano i consueti appuntamenti con il talento Emergente, la competizione, in più batterie, tra giovani chef under 30, fino alla proclamazione del Miglior Chef Emergente d’Italia 2018 (in parallelo, la gara che vede scontrarsi i giovani pizzaioli più talentuosi della Penisola, spesso a bottega da grandi maestri della pizza). Si comincia con le selezioni Centro e Sud (al Nord già selezionati Christian Mandura e Christian Fava tra i cuochi, Alessandro Cecchetti e Federico Russo per i pizzaioli), mentre lunedì e martedì sarà la volta delle finali nazionali, con tema obbligatorio (il fritto) e mistery box. La sfida tra pizzaioli, invece, si conclude lunedì 29, con la preparazione di una pizza fantasia con ingredienti locali. In programma anche la finale nazionale di Emergente Sala, la presentazione della guida del Touring Club Italiano dedicata ad Alberghi e Ristoranti, la giornata dedicata alle Migliori Botteghe della Capitale e il più goliardico appuntamento inedito con il mondo del barbecue, protagonista nella corte all’aperto delle Officine Farneto.

 

Pubblicità

Festival della Gastronomia – Roma  – dal 27 al 30 ottobre – festivaldellagastronomia.com

 

a cura di Livia Montagnoli