Aperitivi&Co a Milano per scoprire la storia dei distillati e l'arte del bere miscelato

11 Mar 2016, 17:00 | a cura di Livia Montagnoli

Un parterre di ospiti d'eccezione, dall'Italia e dal mondo, con i seminari dei protagonisti del bartending, da Leonardo Leuci a Dave Arnold. E poi una grande degustazione di distillati, cocktail, spiriti da meditazione. La due giorni milanese per gli amanti del bere di qualità. 

Pubblicità

Dalla distilleria al bar. Con stile

Se fino a qualche tempo fa l'universo del bere miscelato era appannaggio di una nicchia di appassionati del genere, oggi la cultura dei distillati di qualità sta lentamente prendendo piede anche in Italia, aiutata dal boom della mixology e da tutto ciò che questo comporta, con il recupero di tradizioni e atmosfere d'altri tempi (si veda il successo della formula speakeasy, anche se non sempre interpretata in modo pedissequo). Il prossimo week end, a Milano, il mondo della liquoristica italiana e internazionale si ritrova negli spazi dei Lambretto Studios (Lambrate) per la terza edizione di Aperitivi&Co Experience, una manifestazione promossa da Bartender.it e dedicata agli addetti ai lavori (e non solo) che per due giorni sfruttano la possibilità di ritrovarsi a contatto con piccoli produttori, importatori e grandi aziende del settore.

Ma l'appuntamento con i più grandi protagonisti del bere miscelato e con i produttori che custodiscono ricette storiche e tradizioni radicate nella storia della distilleria italiana sarà anche un'occasione per celebrare la cultura del bar, come luogo sociale e momento di condivisione, oltre che opportunità per confrontarsi a tu per tu con i bartender, proprio come avverrà in occasione della manifestazione milanese, che metterà a disposizione una grande area tasting per degustare i prodotti delle aziende partecipanti, che racconteranno storia e qualità dei propri prodotti, tra digestivi, aperitivi e spiriti da meditazione: amari, armagnac, bitter, brandy, cognac, cordiali, elisir, grappe, liquori, pisco, vermouth e chi più ne ha più ne metta.

I seminari con i big del bartending

L'appuntamento è per il 13 e 14 marzo e prevede anche un programma di seminari condotti da esperti del settore e ospiti internazionali, con l'obiettivo di incrementare i numeri delle scorse edizioni, che hanno visto più di tremila addetti ai lavori coinvolti. Due le chiavi di lettura del bar contemporaneo: artigianalità e territorialità, senza negarsi la possibilità di coniugare la grande tradizione italiana con la miscelazione moderna. Non a caso la storia della liquoristica italiana è ricca di realtà – piccole e grandi, tra brand storici e nuovi marchi – che da decenni tramandano un know how prezioso anche per mezzo di nuove idee. Tra i relatori attesi sul palco anche Leonardo Leuci dal Jerry Thomas Project di Roma (con i suoi vermouth, ma anche con una lezione sull'evoluzione del cocktail Martini), Dario Comini del Nottingham Forest di Milano, Ago Perrone e Giorgio Bargiani direttamente dal The Connaught Bar di Londra, Luca Cinalli – anche lui londinese acquisito - Dave Arnold da New York, Fulvio Piccinino (per parlare di grappa). L'ingresso è libero, previa registrazione sul sito.

Pubblicità

 

Aperitivi&Co | Lambrate (MI) | Lambretto Studios, via Cletto Arrighi, 19 | il 13 e 14 marzo | www.aperitiviexperience.it

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X