Ha aperto oggi e già suscita curiosità ed entusiasmo. Sì perché la nuova struttura è stata pensata per soddisfare sia i palati più esigenti che le menti più affamate. Nell'ultimo nato della grande famiglia Eataly a fianco ai migliori prodotti della tradizione toscana anche audioguide per visitare la sede.
Pubblicità

Questa volta il viaggio non è solo tra i grandi prodotti della Toscana, che già basterebbe. Oscar Farinetti è andato a toccare un’altra grande eccellenza che non teme rivali e che da qualche secolo è sinonimo di bellezza: il Rinascimento. E non poteva essere altrimenti, dato che la sua nuova creatura di duemila metri quadrati è nata proprio nel fulcro di quella che il mondo riconosce come la ‘culla della cultura italiana’, Firenze. Al fianco di panini al lampredotto e alle etichette con il Gallo Nero, la struttura offre anche, ed ecco la novità, delle audioguide che accompagneranno i visitatore in un percorso culturale allestito al suo interno. E ancora, la struttura della vecchia libreria Martelli è stata lasciata intatta e nel salone centrale l’ascensore e le scale sono le stesse della libreria. L’enoteca ristorante, invece, apre domani. Ecco quindi un primo assaggio di quello che è stato inaugurato oggi ovviamente assieme al Sindaco\Segretario del PD Matteo Renzi, sempre più legato con il patron Farinetti che mette a segno questo colpo subito dopo aperture in tutto il mondo (le ultime a Chicago, Istanbul, Dubai) si proietta ora sull’apertura a Milano, più volte rimandata e ora imminente.Intanto ecco Firenze: 2000 mq, tre piani, una grande libreria, 3 grandi aule didattiche, 12 ristorantini e un mercato. Uno store importante – di dimensioni medio piccole rispetto agli standard di Eataly – che, ricordiamolo, si dovrà confrontare tra qualche tempo con il grande gastro-mercato che sta nascendo negli spazi dello storico Mercato di San Lorenzo, come il nostro sito ha anticipato qualche settimana fa.
(foto Alessandro Naldi)