Appetitosamente a Siddi. In Sardegna per parlare di Cibo e viaggio, gustando l’isola nel piatto

18 Ago 2016, 09:00 | a cura di Livia Montagnoli

Va in scena a casa di Roberto Petza l’undicesima edizione del festival dedicato alla cultura gastronomica e alla riscoperta delle eccellenze sarde. Incontri, proiezioni, concerti, tavoli sociali e una colazione all’alba da ricordare. Il programma. 

Pubblicità

Siddi. 650 anime e un festival decennale

Di borghi semisconosciuti e gioielli nascosti nell’entroterra isolano, la Sardegna ne custodisce molti. E Siddi, 650 abitanti, circondato dagli scenari fermi nel tempo della Marmilla, è a pieno titolo uno di questi tesori da scoprire. Il paesino del Medio Campidano, per dir la verità, più di un motivo per essere famoso ce l’ha. A cominciare dalla presenza di S’Apposentu a Casa Puddu, il ristorante che Roberto Petza ha trasformato in una meta imperdibile per i viaggiatori in cerca di esperienze gastronomiche da ricordare. A breve distanza da qui, meno di dieci chilometri, lo chef ha istituito anche una scuola, un’accademia di cucina, e recentemente inaugurato la sua pizzeria d’autore, Sa Scolla. Ma, dicevamo,  di pretesti validi per salire in macchina alla volta di Siddi ce ne sono anche altri. Alla fine di agosto, per esempio, tutto il paese di anima per accogliere Appetitosamente, un festival dedicato al cibo e all’incontro tra culture, che l’edizione passata, la decima, ha visto tra i suoi protagonisti proprio lo chef Petza. Quest’anno, con un po’ di ritardo sulla tabella di marcia, la manifestazione prenderà il via venerdì 26 agosto e si protrarrà fino a domenica 28. E il tema 2016, non a caso, traccia un legame a doppio filo tra Cibo e viaggio, per ragionare di scoprire il mondo approfondendo la conoscenza di persone, territori, consuetudini e costumi, suoni, profumi, gusti e identità alimentari. Cibi come espressione di cultura.

Appetitosamente. Il programma

Il programma, che si articolerà tra diversi luoghi di riferimento dentro e fuori il paese, prevede quindi spettacoli musicali e folcloristici, proiezioni, arte, laboratori gastronomici e produzioni di qualità protagoniste della mostra mercato, ma anche degustazioni e appuntamenti con la cucina d’autore. Tra gli incontri da non perdere gli approfondimenti in programma all’ex pastificio di Casa Puddu – con Percorsi di Vite e Gusti, esperienze e prospettive – e l’appuntamento di domenica pomeriggio con Le cucine di Babele al Museo Casi Steri.

Sul fronte gastronomico, invece, le danze si aprono venerdì sera, nel bosco di querce secolari del Parco Sa Fogaia, con le cena sarda e i racconti in movimento di gustose esperienze. Altrettanto suggestivo il consueto appuntamento all’alba presso la tomba di Giganti Sa Domu de s’Orcu: dopo una passeggiata di gruppo per raggiungere il sito archeologico, il pubblico potrà assistere allo spettacolo musicale per fisarmonica di Antonello Salis. A seguire la colazione al sorgere del sole con le specialità tipiche del territorio. E i piatti della tradizione saranno protagonisti anche di Aggiungi un posto a tavola: sabato sera le vie del borgo si trasformeranno in un grande banchetto a cielo aperto, con la partecipazione degli abitanti del posto e la musica degli artisti in arrivo dall’Italia e dall’estero. Durante tutto il corso della manifestazione sarà possibile degustare alcune eccellenze locali, dal torrone al miele, passando per i prodotti realizzati con lievito madre.  E un buon bicchiere di Vernaccia. Si chiude con Mangia come parli domenica sera in piazza Da Vinci; in assaggio paste, pane e cibi tipici di Siddi e della Sardegna. Prima di rinnovare l’appuntamento per il prossimo anno.

Pubblicità

Appetitosamente | Siddi (VS) | dal 26 al 28 agosto | www.facebook.com/appetitosamente/?fref=ts

 

 a cura di Livia Montagnoli

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X