Aspettando il PizzaFestival. Parla Guglielmo Vuolo di Eccellenze Campane

25 Mag 2014, 13:20 | a cura di Giuseppe Buonocore
Vi presentiamo oggi Guglielmo Vuolo, pizzaiolo che presta la sua abilità all'interno del polo gastronomico Eccellenze Campane. È lui il terzo artigiano che vi presentiamo nel countdown per il PizzaFestival, la festa per celebrare i 30 anni dell'Associazione Verace Pizza Napoletana.
Pubblicità

Ultimi giorni prima della grande festa della pizza napoletana, che viene celebrata in tutto il mondo con 4 giorni di serate speciali, degustazioni e iniziative volte alla diffusione della vera pizza. L'occasione sono i 30 anni dell'Associazione Verace Pizza Napoletana che tutela e garantisce in ogni nazione il prodotto simbolo di Napoli e dell'Italia intera. L'AVPN si occupa anche di formazione per assicurare, a qualsiasi latitudine, la fedeltà al prodotto originale. Le iniziative sono diverse: dalle cene a quattro mani per un confronto tra stili diversi, ai menu a tema, dalle degustazioni guidate, alle serate di abbinamento pizza-birra o pizza vino. Il tutto per conoscere le diverse anime e le molte potenzialità di un prodotto unico. Per avere una mappa delle iniziative basta andare sul sito della festa e cercare le segnalazioni delle pizzerie nei diversi continenti. Ma è certamente il capoluogo campao che la festa ha il suo epicentro. Partner della manifestazione la Città del gusto di Napoli, sede del corso Professione Pizzaiolo e set di Margherita e le sue Sorelle, il programma televisivo in cui lo chef Andrea Golinoincontra ogni puntata un pizzaiolo diverso che spiega il proprio modo di fare la pizza. Un viaggio alla scoperta di uno dei nostri cibi iconici (in onda dal lunedì al venerdì ore 17.30 e 23.00). Vogliamo accompagnare questi ultimi giorni presentandovi alcuni dei pizzaioli, veri protagonisti della manifestazione. È il turno diÈ il turno di Guglielmo Vuolo, maestro pizzaiolo che ha portato la sua esperienza all’interno del polo gastronomico di Via Brin, Eccellenze Campane.

A che età ha iniziato a muovere i primi passi, o meglio ad avere le mani in pasta?
Ricordo perfettamente, avevo circa 6 anni quando ho iniziato per gioco a mettere le mani in pasta: nel locale di famiglia non avevamo l’impastatrice e all’epoca mio padre, aiutato da i suoi collaboratori, era solito impastare a mano quotidianamente circa 24 lt. Nel 1969, poi, finalmente acquistammo la nostra prima impastatrice: ricordo ancora la felicità di tutta la mia famiglia. Penso proprio che l’amore e la passione per questo lavoro siano nate proprio in quel preciso momento.

Lenta lievitazione, ingredienti di prima qualità e giusta temperatura di cottura; princìpi semplici ma in grado di nascondere un coefficiente di difficoltà elevatissimo. Qual è il segreto per preparare una buona pizza napoletana?
Secondo il mio modesto parere non ci sono particolari segreti per dare alla luce una buona pizza napoletana. Prima di tutto deve esserci amore per ciò che si sta facendo, e poi basta seguire semplici ma essenziali regole di preparazione. L’impasto deve lievitare non meno di 8-12 ore; per quanto riguarda la cottura, invece, deve essere ben interpretata, dobbiamo capire noi come e per quanto tempo la pizza “vuole” essere cotta.

Pubblicità

L’Associazione Verace Pizza Napoletana compie trent’anni; cosa significa far parte di un’associazione che da ormai tre decenni promuove, tutela e diffonde la vera pizza napoletana in tutto il mondo?
PizzaFestival suscita in me particolare emozione: l’evento celebra il trentennale dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, associazione per la quale da oltre 15 anni dono tutto il mio impegno e la mia professionalità girando il mondo e formando nel suo nome i pizzaioli del futuro. La mia è pura passione…

Sappiamo che in occasione di PizzaFestival sarà possibile degustare inedite pizze e rivisitazioni speciali. Quali saranno le sue proposte?
In occasione di PizzaFestival organizzerò delle serate molto simpatiche, all’insegna del gusto e della fantasia: ci sarà una serata durante la quale discuteremo ed esamineremo su tutti i possibili difetti della pizza, un’altra durante la quale tutti i partecipanti potranno decidere gli ingredienti con i quali gustare la loro pizza e infine una serata dedicata esclusivamente alla pizza gourmet (pizza al tartufo con carciofi di Pertosa, pizza al carpaccio, pizza maccaronara e pizza dolce), tutto questo in collaborazione con i maestri Tubelli, Marigliano e di Perol carni di Eccellenze Campane.

Eccellenze Campane | Napoli | via Brin, 69 | tel.081.5636303 -081.203657 | www.eccellenzecampane.it

PizzaFestival: http://pizzafestival.pizzanapoletana.org

Pubblicità

a cura di Giuseppe Buonocore

Per leggere la prima intervista di Aspettando il PizzaFestival: Parla Giovanni Improta della Pizzeria Al 22 clicca qui
Per leggere la seconda intervista di Aspettando il PizzaFestival: Parla Lello Surace della Pizzeria Mattozzi clicca qui

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X