[caption id="attachment_91440" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2012/09/327815_web.jpeg[/caption]

La personalizzazione dell’offerta e l’attenzione alla forma e al contenuto possono rendere un locale unico. Ed è questo il filo conduttore che lega un po’ tutti i locali premiati dalla guida >

Pubblicità

56&category_id=3&option=com_virtuemart&Itemid=5078&lang=it” target=”_blank”>Bar d’Italia 2013 (in edicola, libreria e on line), l’unica guida che dà i voti ai bar, giunta alla tredicesima eizione. Visto anche il periodo di crisi, il bar vuole essere un luogo che permetta al cliente di “rilassarsi” e godere di una pausa di qualità senza spendere tanto.

 

Durante la premiazione, che si è tenuta alla Città del gusto di Roma, è stato assegnato il Premio illy “Bar dell’anno” a 300mila Lounge di Lecce. La giuria di esperti era composta dai giornalisti Michela Auriti (Oggi), Andrea Cuomo (Il Giornale), Federica De Sanctis (Skytg24), Luciano Ferraro (Corriere della Sera), Licia Granello (La Repubblica), Rocco Moliterni (La Stampa) e Fernanda Roggero (Sole24ore). Il premio illy – giunto quest’anno alla XI edizione – si propone di valorizzare e promuovere la cultura del bar italiano. Il premio consiste in un viaggio in Brasile alla scoperta delle origini e della coltivazione del caffè. Come lo scorso anno, al Bar dell’anno scelto dalla  giuria tecnica si è affiancato quello votato dai lettori sul nostro sito internet: il Murena Suite di Genova ha ottenuto il premio (un corso presso l’Università del caffè di Trieste) per il secondo anno consecutivo.

Pubblicità

Menzione speciale della giuria a Tuttobene di Campi Bisenzio per la giusta mediazione tra alta qualità e grandi numeri.

Menzione ad personam a Corrado Assenza del Caffè Sicilia di Noto “fuoriclasse della pasticceria italian, che anno dopo anno continua a sorprenderci con le sue creazioni”.

 
La classifica di Bar d’Italia 2013 dei locali premiati con i tre chicchi e le tre tazzine, divisa tra bar finalisti del premio illy bar dell’anno, caffè storici e bar dei grandi alberghi si arricchisce quest’anno di una nuova categoria: le stelle, i locali che per il decimo anno consecutivo conquistano tre tazzine e tre chicchi premiati appunto con una stella.

Pubblicità

Regione leader si conferma il Piemonte (8 locali premiati), seguono la Lombardia, il Veneto e la Sicilia (4 locali), Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana, Lazio con 2. Un locale sul podio per Emilia Romagna, Abruzzo e Puglia.

In aumento i bar premiati con tre tazzine e due chicchi (112) e due tazzine e tre chicchi (65), mentre sono 150 i nuovi ingressi in guida. Quinto anno per il premio aperitivo dell’anno assegnato da Sanbittèr&Gambero Rosso al bar che presenta la formula aperitivo più originale e divertente. Vincitore per l’edizione 2013 è il Bar Settembrini Café di Roma.

 

Ecco i Bar premiati con tre chicchi e tre tazzine

300mila Lounge (Lecce) 

Douce (Genova)

Atrium bar dell’Hotel Four Seasons (Firenze) 

Gran Caffè Quadri (Venezia)

 

Bar Dandolo dell’Hotel Danieli (Venezia)

Il Chiosco – Lonigo (Vicenza)

Baratti&Milano (Torino)

Irrera (Messina)

 

Biasetto (Padova)

Morlacchi – Zanica (Bergamo)

Caffè Mulassano (Torino)

Murena Suite (Genova)

 

Caffè Platti (Torino)

Neuv Caval’d Brons (Torino)

Caffè Sicilia (Noto, Siracusa)

Nuova Pasticceria Lady (San Secondo Parmense, Parma)

Caffetteria Torinese (Palmanova, Udine)

Relais Cuba Chocolat (Cuneo)

Canterino/Ferrua (Biella)

Sirani (Bagnolo Mella, Brescia)

Caprice (Pescara)

Spinnato Antico Caffè (Palermo)

 
 

Stravinskij Bar dell’Hotel De Russie (Roma)

 

Colzani (Cassago Brianza, Lecco)

Strumia (Sommariva del Bosco, Cuneo)

 

Converso (Bra)

Tuttobene (Campi Bisenzio, Firenze)

Cristalli di Zucchero (Roma)

Via delle Torri (Trieste)

 

Di Pasquale (Ragusa)

 Zilioli (Brescia)

 

 

 

foto di Francesco Vignali

21/09/2012