[caption id="attachment_89405" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2011/12/299389_web.jpeg[/caption]

Da 32 anni al servizio della travel industry. La BIT- Borsa Internazionale del Turismo, a Milano fino al 19 febbraio, resta un'occasione unica di incontro diretto con tutti i protagonisti del Sistema Turismo, una completa rassegna della migliore offerta internazionale

Pubblicità

di 20 Paesi. Quattro giorni dedicati agli operatori ed un intero week-end aperto al pubblico dei viaggiatori.

 

Molti gli itinerari enogastronomici proposti. Non a caso, il turismo legato al food & wine, che lo scorso anno ha superato i cinque miliardi, si conferma il vero motore della vacanza Made in Italy, tra i segmenti in costante e continua crescita nel panorama dell’offerta turistica nazionale.

Pubblicità

 

Ancora una volta è il Sud a fare la parte del leone.  Preparare le orecchiette con le proprie mani, gustare specialità regionali, immaginare paesaggi e centri storici attraverso il racconto di esperti del territorio: è una delle proposte della Puglia. Nell’area “show-cooking”, tutti i giorni dalle 10 alle 18, i visitatori potranno partecipare alla preparazione dal vivo di piatti tipici rappresentativi delle diverse aree della regione o mettere alla prova la propria manualità preparando le famose orecchiette o la deliziosa piscialetta (nota anche come puccia) o ancora prendere parte alle degustazioni di mieli e formaggi artigianali. Il tutto sotto la guida dei cuochi delle Masserie Didattiche, simbolo di cucina genuina e rigorosamente a chilometro zero.

 

Tra le proposte in arrivo dalla Sicilia, l’immancabile Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale, giunto alla 15esima edizione. L’evento, qui presentato in anteprima, in programma dal 25 al 30 settembre a San Vito Lo Capo, si conferma come un momento culturale e gastronomico di richiamo internazionale, una manifestazione in grado di destagionalizzare i flussi turistici tra gare gastronomiche, laboratori, degustazioni, spettacoli. E i numeri parlano da soli. L’edizione 2011 ha registrato oltre 200.000 visitatori, 37.000 biglietti venduti e un incremento delle presenze del 12%, pari a più di 39.000.

Pubblicità

 

La Campania gioca invece la carta delle tecnologie (perchè il paniere delle specialità alimentari, paesaggistiche e architettoniche è già ricco),  proponendosi come capofila di un progetto di comunicazione integrata realizzato in partnership con Unioncamere Campania e Gambero Rosso”, dedicato a dieci Regioni italiane nell’ambito dei progetti interregionali: “Ospitalità nei borghi”, “Approdi di Ulisse” e “L’Isola che non c’è”.  Tutte le bellezze della Campania in un “app”.

 

Il Nord non resta certo a guardare. Il Veneto, per esempio, punta al turismo accessibile sia in termini culturali  che enogastronomici proponendo alcune novità rivolte a chi ha abitudini alimentari “particolari”, per scelta o per necessità. Ecco allora che vegetariani e celiaci troveranno proposte di piatti realizzati con i prodotti tipici veneti più adatti alle proprie esigenze. Il Friuli Venezia Giulia scende in campo con un’area intitolata “LIVE Sapori”, uno spazio moderno e glamour in cui chef ed esperti del settore presenteranno tutto il territorio regionale abbinando i prodotti enogastronomici ai “cluster” della regione, illustrandone i temi e le suggestioni che li rendono da sempre un patrimonio unico.

La degustazione di prodotti tipici abbinati a vini regionali sarà proposta ogni giorno, dalle 11.00 alle 18.00, mentre durante l’orario del pranzo le quattro province, a rotazione, saranno presentate con un piatto unico; al piano superiore sarà accessibile un’area lounge e non mancheranno, infine, i tradizionali “laboratori del gusto”, speciali degustazioni guidate da produttori ed esperti del settore enogastronomico che accompagneranno i partecipanti alla scoperta dei sapori delle eccellenze regionali e che hanno riscosso una forte successo nelle precedenti edizioni. Di certo a vincere sarà ancora una volta il gusto.

 

 

Michela Di Carlo

16/02/2011