[caption id="attachment_90210" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2012/05/309161_web.jpeg[/caption]

Difficile andare oltre quello che Bruxelles significa per gli europei, trovare nuove connotazioni, eppure città e dintorni da qualche anno a questa parte catturano l'attenzione di gourmet e appassionati. Per il cioccolato, per la birra (l'arte birraia gli scorre nelle vene) e per la cucina, sintesi perfetta delle due confinanti: quella fr

Pubblicità

ancese e quella tedesca. Acquolina? Sì ma c’è dell’altro.

 

Negli ultimi anni Fiandre (vi dice niente Flemish Primitives?) e dintorni stanno facendo scuola in fatto di turismo e iniziative-cattura-gourmet cavalcando al meglio l’onda dell’interesse dilagante per l’enogastronomia. Così a Bruxelles il 2012 diventa il “gourmet year” e attraverso l’iniziativa Brusselicious la capitale europea si può assaporare in lungo e in largo. Si inizia con l’acquistare una (o tutte) delle tre mappe tematiche pensate su misura del turista più goloso, per il gourmet o per l’amante dei sapori tradizionali, poi si sceglie tra le tante iniziative previste, stagione per stagione.

Pubblicità

Omnivore World Tour e Bocuse D’Or Europe, i due grandi eventi che erano in agenda per il mese di marzo. Originali e da non perdere gli appuntamenti estivi. A cominciare dai picnic nei parchi di tutta la regione ogni domenica: si pranza con dei gustosi cestini bio con tanto di musica classica (e non solo) a tenervi compagnia. Per finire con le “dinner in the sky”: si cena a 40 metri di altezza in quattro dei punti più suggestivi di Bruxelles e a prepararvi la cena saranno alcuni dei migliori chef della città. Vi basta Patrick Vandecasserie de La Villa Lorraine? Poi una rassegna cinematografica in tema con due film al mese, cene in piazza e all’interno di musei. E non dimenticate un giro in tram: arredi di design, 34 posti e due ore per gustare i piatti di uno chef stellato e vedere alcuni dei luoghi più affascinanti della città.

 

Eventi e appuntamenti che a Bruxelles ci sono da sempre, riuniti e valorizzati con un’iniziativa unica: Brusselicious. E detti così (ripetete ancora Brusselicious), inutile negarlo, sono tutta un’altra storia, da raccontare ovviamente.

 

Pubblicità

Sara Bonamini
09/05/2012