Calitri

13 Dic 2011, 16:40 | a cura di Gambero Rosso
[caption id="attachment_83182" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2011/12/299453_web.jpeg[/caption]

Giuseppe Ungaretti lo vedeva come un macigno "morso dalla furia della sua nascita di fuoco". Calitri è una rocca densa di finestre, così vicine l'una all'altra da potersi toccare. E' il Borgo Castello, serrato tra vicoli e case,  che tiene strette a sè anche le sue tradizioni. Cinquemila abitanti circa, tanti emigranti,
Pubblicità

ma anche neo calitrani del Nord Europa e del Nord America che hanno scelto questo borgo per la sua autenticità. Esiste anche una sotto-Calitri, dedali di grotte, un tempo abitate, oggi celle naturali di affinamento per prodotti  gastronomici. Come per il capocollo speziato con cannella e chiodi di garofano, la salsiccia calitrana a forma di ferro di cavallo e il "Caciocavallo Silano" DOP.  Altri artigiani sono i ceramisti, detti "faenzari" dalla città di origine, Faenza. Menzione speciale per i dintorni con l'area naturalistica WWF di Conza della Campania che, con il suo lago artificiale , è l'area umida più estesa della regione. Calitri è stato recentemente eletto dalla prestigiosa giuria di International Living il quinto paese al mondo ed il primo in Italia dove i pensionati vivono meglio. Chissà se un giorno il cantastorie Vinicio Capossela - di origine calitrana -  deciderà di stabilirsi qui.

 

locale Nome Indirizzo Telefono WEB EMAIL
Albergo Zampaglione Via Berrilli 10 082738547
Ristorante Locanda dell'Arco Via Arco Zampaglione 0827310951 [email protected]
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X