[caption id="attachment_93143" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2013/04/336156_web.jpeg[/caption]

Intervista a Simone Tondo che racconta la sua avventura parigina. Lo chef sardo con l'amico e collega Michael Greenwald ha aperto, nel luglio 2012 il ristorante Roseval. Il nome l'ha preso in prestito da una varietà di patata, a richiamare uno stile decisamente sobrio: arredamento minimal, quasi spartano, pochi posti (solo 24 coperti), servizio all'insegna dell'informalità, per una tavola d'autore. In pieno stile “bistronomie”, insomma.

Pubblicità

Situato nel quartiere più popolare di Parigi, Menilmontant, al Roseval l’età media dello staff (oltre ai due chef ci sono la sommelier e il responsabile di sala) si aggira al di sotto dei trenta anni ed è probabilmente anche questo dato a stupire i critici gastronomici, tanto che Roseval è stata premiata come “miglior tavolo dell’anno 2013” dalla guida francese Le Fooding. Cucina semplice, con la ricerca di materie prime poco usate e rigorosamente di stagione. Roseval è ormai un vero e proprio fenomeno a Parigi, è dunque vivamente consigliata la prenotazione, attenzione però: il sabato e la domenica è chiuso.


Roseval

Rue d’Eupatoria 1, Parigi
Tel +33 9 53562414
www.roseval.fr
orari: lun-ven dalle 20:00 alle 00:00

Pubblicità

a cura di Annalisa Zordan

12/04/2013