Cividale del Friuli

20 Dic 2011, 21:00 | a cura di Gambero Rosso
[caption id="attachment_83030" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2011/11/299172_web.jpeg[/caption]

Dalla fondazione romana ai fasti della Serenissima, con un ampio patrimonio di sapori, sul magico sfondo dei Colli Orientali del Friuli. Secondo la tradizione, la città viene fondata nel 50 a.C. da Giulio Cesare e chiamata Forum Julii. Ha rappresentato un crocevia di culture e popoli che hanno contribuito a rendere Cividale una piccola pe
Pubblicità

rla d'arte dalle innumerevoli bellezze artistiche, tra cui spicca la Basilica di Santa Maria Assunta, il Duomo e il Tempietto longobardo nel monastero di Santa Maria in Valle. Cividale fu la capitale del Ducato longobardo ed è la città capofila del progetto "Longobardi in Italia: i luoghi del potere" (568-774 d.C.), inserito nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'Unesco nel giugno 2011. E' luogo di eccezionale interesse enogastronomico, con osterie e trattorie caratteristiche, circondate dalle aziende vinicole della Strada dei Vini dei Colli Orientali del Friuli. Impossibile non provare alcuni piatti caratteristici come la gubana (tipico dolce dalla forma a chiocciola), il frico o la brovada, sorseggiando il locale schioppettino.

 

locale Nome Indirizzo Telefono WEB EMAIL
Albergo Locanda al Castello via del Castello, 12 0432733242 www.alcastello.net [email protected]
Ristorante Al Monastero, taverna di Bacco via Adele Ristori, 9 0432700808 www.almonastero.com
cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X