In passato Venezia era la porta delle spezie e ancor oggi c'è una bottega che mantiene in vita questa grande tradizione. È l'Antica Drogheria Mascari a cui abbiamo chiesto una ricetta: quella delle pere al vino rosso e anice stellato.
Pubblicità

Durante l’Ottocento tutte le spezie provenienti da Oriente passavano da Venezia, come non menzionare, dunque, l’ex Repubblica Marinara nella nostra rubrica Cucinare con le spezie? Più precisamente vi parleremo dell’Antica Drogheria Mascari, la più antica drogheria di Venezia, diventata punto di riferimento per ogni appassionato di cucina grazie alla serietà e alla disponibilità di Luciano Mascari e sua moglie Sonia, ieri, e all’ereditata passione dei figli Gabriele e Gino, oggi.

Il negozio si trova vicino al mercato di Rialto ed è l’unica drogheria sopravvissuta nella Ruga degli Spezieri, come si evince dal nome, antica via dei mercanti di spezie. Impossibile non notarla: in vetrina campeggia un’incredibile varietà di prodotti, presentati ed esposti con cura, tenendo conto persino dell’accostamento dei colori. E la parte interna non è da meno. Qui si possono trovare spezie di tutti i generi, conservate in cassetti di legno, tè di ogni tipo e provenienza, ma anche coloranti alimentari naturali, vini (non perdetevi la fornitissima enoteca sul retro) e liquori, oli e aceti balsamici e non, mieli, caramelle e biscotti. Noi però vi parliamo di una sola spezia: tocca all’anice stellato e a una ricetta invernale e golosa, ovvero Le pere al vino rosso e anice stellato.

Anice stellato
Famiglia: Illiciacee
È il frutto di un albero tropicale sempreverde parente della Magnolia: in estate i suoi fiori sono seguiti da frutti legnosi e scuri che assumono la forma di una stella, le cui punte contengono ognuna un seme lucido. È molto diffuso in Cina e fa parte della famosa miscela “cinque spezie” di cui vi abbiamo già parlato. In India rientra nella composizione di diversi masala. In Svezia si usa nel pane; in Francia è uno degli ingredienti del pastis e delle marmellate di prugne; mentre in Italia aromatizza i liquori e talvolta profuma zuppe di pesce, piatti d’agnello e dolci. Provate ad aggiungerlo nelle castagne lesse insieme alla vaniglia. L’anice stellato, oltre a essere dissetante, è ottimo come carminativo e pertanto si può usare come tisana in caso di digestione lenta e aerofagia. Viene usato anche per le virtù deodoranti, basta semplicemente masticarlo dopo i pasti. Esternamente si usa come astringente per cute e capelli grassi, ha inoltre proprietà antitarmiche: allontana gli insetti da lana, cachemire e legni pregiati.

Pubblicità

Pere al vino rosso e anice stellato
8 pere di tipo Madernassa o Martin sec
1 bottiglia da 0,75 l di vino rosso (consigliamo un Primitivo)
400 g di zucchero
2 stecche di cannella
4 anici stellati
6 chiodi di garofano
Scorza grattugiata di un’arancia e di un limone

Pelare le pere e togliere i semi. Metterle a cuocere in una pentola che le mantenga in piedi e unire anice stellato, cannella, chiodi di garofano, buccia d’arancia, di limone e zucchero. Versare tutto il vino sulle pere e cuocere a pentola coperta per 30/35 minuti. Terminata la cottura (la forchetta deve penetrare nella frutta con facilità), togliere le pere e disporle in un piatto da portata. Continuare la cottura del liquido rimasto nella pentola, precedentemente filtrato, fino a ottenere una salsa dalla consistenza sciropposa. Infine rovesciare lo sciroppo ottenuto sulle pere. Servire in tavola sia tiepide che fredde.

Antica Drogheria Mascari | Sestiere San Polo, 381 | Venezia | tel. 041.5229762 | www.imascari.com

a cura di Annalisa Zordan

Pubblicità

CUCINARE CON LE SPEZIE

Per leggere Tomino ripieno di salmone al sumak de La Santeria clicca qui

Per leggere Mini pancakes verdi alla curcuma de L’Indispensario clicca qui

Per leggere Torta di bietole alle spezie genovesi dell’Antica Sciamadda clicca qui

Per leggere Filetto di pesce bianco e vaniglia al cartoccio del Genovino d’Oro clicca qui

Per leggere Polpette di carne con il cumino de La Plaka clicca qui

Per leggere Salsa rougaille e aperitivo Ginger roger con zenzero e combava dell’ Atelier Madagascar clicca qui

Per leggere Spaghetti allo zafferano e curry della Drogheria Soana clicca qui

Per leggere Tōfu marinato alle cinque spezie cinesi in salsa di soia tamari di Qualcosa di tè clicca qui

Per leggere Strucolo de pomi triestino de La Bottega delle Spezie clicca qui