La Silicon Valley incontra la Food Valley con Eccellenze in digitale, piattaforma e sito creati in collaborazione con Google per far nascere l’agroalimentare 2.0. Ma solo un'impresa su tre è in rete e appena il 13% usa internet per l'e-commerce.
Pubblicità

Accompagnare le imprese nell’economia di internet favorendo l’export e promuovere i prodotti italiani di qualità in tutto il mondo: nasce con questi obiettivi il progetto Made in Italy: eccellenze in digitale, che ha coinvolto Google, Mipaaf e Unioncamere. La piattaforma google.it/madeinitaly, realizzata dal Google cultural insitute, è appena stata presentata a Roma. Si tratta di una vetrina di tipicità agroalimentari e artigianali italiane raccontate attraverso la loro storia, le caratteristiche, le tecniche produttive, il legame con il territorio, la tradizione.

I dati dicono che nel 2013, sul motore più importante della rete, le ricerche sui prodotti italiani sono aumentate del 12%, con un podio fatto da moda, turismo e agroalimentare. Tuttavia, solo il 34% delle aziende italiane possiede un proprio sito e appena il 13% lo utilizza per l’e-commerce. Ecco perché il progetto punta sull’informazione e la conoscenza attraverso un centinaio di mostre digitali, immagini, video, racconti e documenti storici sul food italiano e sull’artigianato dei vari territori.

Per le aziende c’è di più: vuol far sì che le imprese sfruttino i benefici economici di internet. Con il sito www.eccellenzeindigitale.it Google, Fondazione Symbola e Università Ca’ Foscari di Venezia, hanno realizzato un percorso formativo online su come usare il web in funzione del business. Previste anche 20 borse di studio rivolte ai giovani, che dovranno aiutare le imprese a sbarcare sul web.
Abbiamo fatto una scommessa come Ministero, Google, mondo dei consorzi e tutti gli attori che hanno dato vita a questo progetto: creare l’agroalimentare 2.0” ha affermato il ministro delle Politiche agricole, Nunzia De Girolamoè sempre più evidente che new-technology e agroalimentare sono i settori che daranno più occupazione nel futuro. Perché non metterli insieme? Perché non fare un link tra la Silicon Valley e la nostra Food Valley? Inoltre, al Ministero, questo progetto non è costato un euro“.
L’alleanza con Google” ha sottolineato il presidente di Unioncamere Ferruccio Dardanelloè un pezzo importante di questa strategia per portare a consumatori lontani i nostri prodotti di qualità, attraverso una maggiore visibilità sulla rete. Nel 2014 il Pil dell’Italia dovrebbe tornare a crescere dello 0,7% ma già sappiamo che, come negli ultimi anni, l’impulso proverrà quasi esclusivamente dalla domanda estera grazie a un aumento del nostro export che valutiamo del +3,7%“.
Soddisfatto il presidente Sud e Est Europa, Medio Oriente e Africa di Google, Carlo D’Asaro Biondo: “Eccellenze in digitale è un’iniziativa pensata e realizzata appositamente per l’Italia, che ci auguriamo possa contribuire ad aumentare la capacità delle imprese italiane di fare export e promuovere ulteriormente la cultura del Made in Italy nel mondo“.

Pubblicità

www.eccellenzeindigitale.it
google.it/madeinitaly

a cura di Gianluca Atzeni