Formaggi in Villa 2012

5 Mar 2012, 13:04 | a cura di Gambero Rosso
[caption id="attachment_89598" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2009/09/232499_web.jpeg[/caption]

«Cinquanta banchi di assaggio, oltre 50 piccole aziende della migliore produzione casearia italiana provenienti da tutte le regioni, dalla Valle d'Aosta alla Sicilia, verticali di grandi formaggi tipici abbinati a vini, bollicine e birre artigianali».

 

È quanto promette Alberto Marcomini,

Pubblicità

giornalista e uno dei massimi esperti internazionali della produzione e dell'affinamento dei prodotti caseari, creatore di Formaggi in Villa. La manifestazione, alla sua 2ª edizione, si tiene a Villa Braida, a Mogliano Veneto, nel Trevigiano, da sabato 3 marzo a lunedì 5 marzo. Potete scaricare il programma dettagliato, giorno per giorno, ora per ora, con nomi e prezzi di degustazioni e cene, su www.cartadaformaggio.it, il sito web di cui Marcomini è direttore.

 

Ma durante la tre giorni dedicata ai formaggi ci sono alcuni momenti clou che si concentrano in degustazioni speciali, come sottolinea il nostro”maître fromager”. Come 5 Piave di diverse stagionature accompagnati ad altrettanto cuvée Bellavista. L'abbinamento di mozzarella di bufala (La Salicella) con differenti tipologie di Franciacorta. L'assaggio di vari Asiago affiancati dalle più importanti bollicine italiane: Ca' del Bosco, Methius Dorigati, Cabochon Monte Rossa, Abate Nero Cuvée dell'Abate... Oppure una curiosa degustazione verticale di acque minerali abbinate a Parmigiano Reggiano di varie stagionature, fino a 110 mesi. O ancora i più importanti Supertuscan (Sassicaia, Tignanello e Ornellaia) degustati con vari tipi di prodotti caseari.

Pubblicità

 

Si esce fuori dalla produzione italiana e ci affaccia a quella d'Oltralpe con formaggi francesi (Selezione di Philippe Olivier) accompagnati a vini della Borgogna, oppure con la degustazione di 6 cuveé di Champagne Thienot abbinate a una selezione di caci. Ma ci sono anche confetture, oli di frantoio, aceto balsamico tradizionale di Modena, pane e dolci, cene dedicate alle perle casearie. E lunedì 5 marzo, alle ore 20.30, i piatti con il formaggio ideati e realizzati dallo chef Massimo Bottura dell'Osteria Francescana di Modena.

 

 

Pubblicità

Mara Nocilla
02/03/2012

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X