[caption id="attachment_89177" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2012/01/301121_web.jpeg[/caption]

Arriva da Striano in provincia di Napoli, il nuovo Campione Italiano di Pasticceria, Francesco Boccia. A soli 24 anni ha trionfato al Sigep (il prestigioso salone dolciario che si tiene ogni anno a Rimini) sbaragliando gli altri otto concorrenti che lottavano per il titolo. Francesco ha incantat

Pubblicità

o tutti, pubblico e critica (in giuria nomi del calibro di Iginio Massari, Gino Fabbri e Gabriel Paillasson, fondatore della Coupe du Monde de la Pâtisserie), con la sua scultura in cioccolato e con il suo dessert al piatto a base di mandorle, pistacchio e mandarino. Boccia, seppur giovanissimo, ha alle spalle un curriculum di tutto rispetto. Una formazione nella pasticceria paterna, la scuola alberghiera, l’esperienza al Con.Pa.It, e poi corsi con Danilo Freguja per il cioccolato e con il mentore Fabrizio Galla. Lo scorso anno è arrivato secondo, con una manciata di punti di scarto, al World Chocolate Master, e nel 2008 ha vinto il Campionato di Pasticceria Italiana Juniores.

 

Per Boccia ora si apre un percorso incredibile: sarà infatti uno dei tre componenti della squadra italiana che parteciperà alla coppa del mondo di Lione nel 2013. Ad affiancarlo ci saranno i due pasticceri che hanno vinto per le categorie sculture in ghiaccio e zucchero, Riccardo Patalani e Marcello Boccia. Attenzione per quanto riguarda l’ultimo nome non si tratta di un caso di omonimia, Marcello è, infatti, il fratello di Francesco. È la prima volta che due fratelli, tra l’altro giovanissimi (22 e 24 anni), giungono insieme a rappresentare l’Italia ai mondiali. Altra curiosità, hanno entrambi presentato una pièce (Francesco in cioccolato e Marcello in zucchero) sul tema “circo”. Simbiosi perfetta dunque, fra i due e ottima premessa per il team per il quale è già tempo di allenamenti. Che seguiremo da vicino.

Pubblicità

 

testo e foto di Rita Quaglia

25/01/2012