[caption id="attachment_89897" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2012/04/304039_web.jpeg[/caption]

Donne in carriera vegane di San Francisco e studenti di scienze che amano il cibo etnico si sono organizzati in gruppi per superare un problema non da poco: trovare qualcuno che condivida gusti e stili di vita con cui andare a pranzo. La nuova frontiera della convivialità passa per Gru

Pubblicità

b with us, il sito che sta cambiando lo stile di vita di molti Statunitensi, Giapponesi e Inglesi. Ci si iscrive, si dichiarano le proprie preferenze alimentari e si aderisce ai gruppi che interessano. Di volta in volta qualcuno organizza pranzi e cene a tema e a prezzi prestabiliti. I ristoranti sono selezionati dal sito stesso, rispettando parametri economici e di qualità. Durante il pasto si può parlare di tutto e di più, si conoscono nuove persone, si stringono relazioni di lavoro, ma per un tempo massimo di due ore, dopo di che tutti a casa, almeno fino al prossimo appuntamento.

 

Altro approccio ma stesso scopo per Let’s lunch, popolare anche in Italia, in cui i propri compagni di pranzo si scelgono in base al lavoro che ognuno svolge. A incontro avvenuto si giudica il proprio “luncher”, consigliandolo o meno agli altri iscritti.

Pubblicità

Atmosfera più casalinga per il nostrano weeat’s, di cui abbiamo già parlato: si prepara la cena e si aspetta che qualcuno aderisca, anche nella speranza di guadagnarci qualcosa.

 

 

03/04/2012

Pubblicità