Gli americani residenti in Italia non devono temere per il Giorno del Ringraziamento. Anche qui è possibile organizzare una cena tradizionale impeccabile, con tanto di mirtillo rosso, torta di zucca, tacchino e il resto. Ecco dove recarsi per gli acquisti.

 

Pubblicità

Il Ringraziamento

Quarto giovedì di novembre negli Stati Uniti, secondo lunedì di ottobre in Canada, ma in qualsiasi caso, un giorno di festa in Nord America, di condivisione, convivialità e, come sempre, tanto buon cibo. È il Giorno del Ringraziamento (Thanksgiving, in inglese), una festa che affonda le radici nel lontano 1621. In quell’anno, a Plymouth, la seconda colonia inglese dopo Jamestown, i padri pellegrini si riunirono insieme alle popolazioni indigene per ringraziare il Signore del buon raccolto, ottenuto anche grazie all’aiuto dei nativi, in particolare la tribù dei Wampanoag, che insegnò loro a coltivare il mais e far fruttare la terra. Le celebrazioni andarono avanti per tre giorni, a suon di banchetti con anatre, tacchini e pesci, una tradizione che è perdurata poi nel tempo, tanto da essere ufficializzata nel 1863 da Abramo Lincoln, che durante la guerra di secessione istituì la festa annuale del Giorno del Ringraziamento.

Al contrario di Halloween, il Thanksgiving non è ancora riuscito a mettere radici in territorio italiano, ma ha fatto comunque parlare di sé in tutto il mondo, Stivale compreso. Dove si può trarre ispirazione da questa festa per ricette perfette per l’autunno. Non è difficile, infatti, trovare le materie prime necessarie per imbandire una tavola in pieno stile stellestrisce. Dove? Ecco i nostri consigli, più una golosa ricetta per il pane di mais.

Il tacchino

Il re indiscusso della festa, facilissimo da reperire. Se si vuole preparare la tradizionale versione ripiena, occorre procurarsi un tacchino intero e non in pezzi o a fette, come più di frequente si trova nella maggior parte delle città italiane. Difficile, dunque, ma no impossibile procurarsi l’ingrediente principale.

Pubblicità

Il ripieno

Fra le farce più semplici e gustose, il classico mix di pane, cipolla e salvia, ma gli amanti dei sapori decisi possono optare per le castagne con salsicce, magari impreziosite con qualche sale aromatizzato.

Il contorno

Che decidiate di accompagnare il tacchino con le cipolline con panna, i cavoletti di Bruxelles, le patate con il gravy – salsa preparata con il fondo di cottura dell’arrosto – o i fagiolini in casseruola (o – perché no – tutte queste preparazioni insieme), i mercati rionali capitolini sapranno fare al caso vostro. In caso di grandi quantità, è opportuno prenotare in anticipo.

La salsa di mirtillo rosso

È stato spesso tradotto come “ribes”, ma in realtà il cranberry americano è un vero mirtillo rosso, detto anche mirtillo della palude, un piccolo frutto che presenta una spiccata e piacevole acidità, perfetto da utilizzare in una salsa di accompagnamento ai piatti più robusti.

Zucca Butternut

Pubblicità

La torta di zucca

La torta di zucca è realizzata con una sorta di pasta brisé e profumata con cannella, zenzero, chiodi di garofano e altre spezie. La zucca ideale è la butternut, con una polpa più soda e meno acquosa, una buona alternativa è anche lazucca mantovana .Per trovare le migliori varietà di zucca, occorre rivolgersi ai migliori negozi di ortofrutta. Ma, per chi non volesse avventurarsi troppo ai fornelli, esiste persino già pronta, lessata e confezionata in lattina. La si trova in negozi di specialità internazionali (of course).

 

Torta di patate dolci speziata

Le patate dolci

Immancabili in una cena del Ringraziamento che si rispetti, le patate dolci sono disponibili pressoché in qualsiasi mercato italiano, soprattutto se trattano anche alimenti internazionali.

 

pecan piePecan pie

Le noci pecan

Ormai diffuse anche in Italia, le noci pecan vengono utilizzate in tanti dessert differenti, tutti calorici e golosi, degne conclusioni di un pasto all’insegna dell’abbondanza e dei piaceri della tavola. Possono raggiungere dei prezzi molto alti, per cui è preferibile acquistarle sfuse ai mercati.

I marshmallows

Bianchi oppure striati di sfumature rosa pastello, soffici, collosi, dolcissimi: i marshmallows sono fra i dolciumi più in voga negli Stati Uniti, presenti anche nel giorno di festa. Possono essere gustati da soli oppure sciolti nella cioccolata calda, arrostiti dolcemente sul fuoco e aggiunti persino ai piatti (provateli con il purè di patate dolci).

Le decorazioni

Una festa che si rispetti, poi, non può rinunciare alle decorazioni. Palloncini, centritavola, coriandoli, foglie finte e chi più ne ha più ne metta: non è Thanksgiving senza un po’ di colore.

La ricetta: il pane di mais

Ingredienti

  • ¼ di tazza (più extra per imburrare la teglia) di burro
  • 1 tazza di latte intero
  • 1 uovo
  • 1 tazza e ¼ di polenta bramata
  • 1 tazza di farina 00
  • ½ tazza di zucchero
  • 1 cucchiaino di lievito
  • ½ cucchiaino di sale

Preriscaldare il forno a 200°C e imburrare una teglia da forno tonda da 20x22cm. In una padella, far sciogliere il burro a fuoco basso e, una volta pronto, mescolarlo in una ciotola insieme al latte e le uova. Aggiungere poi la polenta, la farina, lo zucchero, il lievito e il sale e continuare a mescolare finché la farina non sarà ben incorporata all’interno dell’impasto. Versare la pastella nella teglia, spandere bene e uniformemente con l’aiuto di una spatola. Cuocere in forno per circa 20/25 minuti, finché non assume un bel colorito marrone dorato (fare anche la prova stuzzicadente: se una volta inserito è ancora pulito, il pane è pronto). Servire con sciroppo d’acero o burro aromatizzato alle erbe.

Dove trovare gli ingredienti per un perfetto thanksgiving

Torino

Un punto di riferimento per quanto riguarda le verdure è sicuramente il Mercato di Porta Palazzo, dove si trova tutto il contrario di tutto, prodotti italiani e alimenti internazionali. Frutta, verdura, spezie, erbe aromatiche e carne (Mercato di Porta Palazzo – piazza della Repubblica – https://scopriportapalazzo.com/). 

Milano

Il tacchino si trova da La Polleria di Alberto, Polleria Pavia Katia presso il Mercato Comunale Wagner (https://www.facebook.com/mercatowagner/). Mentre il composto della pumpkin pie, cranberry sauce e marshmallows, patate dolci e altre tipicità a stelle e strisce ci si può rivolgere in uno dei tre negozi Super Polo (viale Coni Zugna, 65 – +39 0289405749; viale S. Michele del Carso, 5 – +39 02498 6346; largo la Foppa, 1 – +39 026571760). Marshmallows e altri prodotti confezionati in arrivo direttamente dagli States si trovano da American Crunch (via Melzo, 34 – 02 23057695 o  via S.Maria Valle 1 – 02 3650 8673 – https://www.americancrunch.it/)

Firenze

Per il tacchino al Mercato Centrale di Firenze. Mentre gli ingredienti internazionali come patate dolci, zucca, cranberry sauce e gravy mix, Vivi Market (via del Giglio 20/22r), oppure Pegna (via dello Studio, 8 www.pegnafirenze.com). Per chi non vuole passare troppo tempo ai fornelli, Mama’s Bakery (via della Chiesa, 34) propone apple pie, pecan pie e pumpkin pie, insomma tutto quanto un goloso appassionato dei sapori made in Usa deve assolutamente provare.

Roma

San Bartolomeo, nella provincia di Viterbo, è specializzato in pollame e ha punti vendita anche a Roma, in zona Trionfale e ai Parioli (Azienda Agricola San Bartolomeo – viale dei Parioli, 2016 – Mercato Trionfale Box 268 – via Andrea Doria, 3 – www.pollosanbartolomeo.it ma lli trovate anche a Milano e Prato) ma cercando anche buone macellerie romane, come Bottega Liberati (via Flavio Stilicone, 278 – https://www.facebook.com/www.bottegaliberati.it/) e Bioenomacelleria Abbattista (via Labicana, 112). La salsa al mirtillo rosso, c’è Castroni, punto di rifermento capitolino per i prodotti internazionali, statunitensi e no solo. Ha diverse sedi a Roma, ma uno degli indirizzi più forniti è quello di Prati (Castroni – via Cola di Rienzo, 196 – www.castronicoladirienzoshop.it/).

Mercati validi, per la zucca, a Roma ce ne sono molti. Scegliete il più vicino a voi ma, se volete fare visita a un mercato gastronomico d’autore, con banchi di verdure fresche e stagionali (di cui molte già pulite e mondate), provate il Mercato Testaccio (Mercato Testaccio – via Beniamino Franklin – www.mercatoditestaccio.it/). o nei vari mercati a partire da quello contadino di Circo Massimo (Mercato di Campagna Amica al Circo Massimo – via di San Teodoro – www.mercatocircomassimo.it/) oppure al Nuovo Mercato Esquilino (Via Principe Amedeo, 184), dove è possibile trovare molti ingredienti internazionali, per esempio le noci pecan che si trovano anche all’Emporio delle Spezie di Testaccio (via Luca della Robbia, 20 – www.emporiodellespezie.it).

Napoli

Cercate ingredient e prodotti a stelle e strisce? Per quanto riguarda Napoli ci sono due ndirizzzi (+1) da tenere bene a mente: American Mini Market (via A. Scarlatti 211/g – 081.18744926 – https://www.american-minimarket.it/it/content/9-store-locator) e LittleAmericaNA (via Bagnoli, 480). Ma si può anche fare domanda alla base aeronautica – NSA Naples Support Site a Gricignano di Aversa – dove c’è il Commissary, ovvero un supermercato con rifornimenti (dal latte agli ingredienti più disparati) provenienti dagli USA

Tutta Italia

Naturasì. Patate dolci e zucche di vario tipo si possono trovare da NaturaSì. www.naturasi.it/

Ikea. Ebbene sì. Anche Ikea può essere d’aiuto in alcuni casi, come questo. Al suo banco gastronomico si può trovare la confettura di mirtilli rossi (in questo caso, però, alla base c’è il lingonberry, una bacca molto simile al cranberry, tipica del Nord America). www.ikea.com/it

Tiger. per comprare i classici marshmallows bianchi e di taglia grande, i vari store di Tiger sparsi per l’Italia sono il luogo ideale, dove si trovano anche tanti oggetti e curiosità per decorare la tavola e la casa. it.flyingtiger.com/

Negozi online

https://www.richmonds.it

https://www.davesamericanfood.com

https://americaneat.it

https://www.americanuncle.it

a cura di Eleonora Baldwin