Incontriamoci al MET HOME

22 Feb 2012, 18:21 | a cura di Gambero Rosso
[caption id="attachment_89512" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2012/02/302717_web.jpeg[/caption]

 

Lo avevamo lasciato bianco, minimalista e ideale per quattro chiacchiere in compagnia. Ora il MET, il ristorante trendy di Ponte Milvio, tanto amato dai rampolli della Roma bene, rilancia la carta del concept-store.  Perché a volte, il

Pubblicità

successo di un ristorante si gioca anche sull’atmosfera che riesce a creare e gli spazi che riesce a offrire.  Come un ovattato salotto, per esempio.

 

MET HOME, l’ultimo progetto partorito dalla mente de “i fantastici 5” (Aldo Nascimbeni, Gianni e Gaetano Mangione, Francesco Giampaoli, Marcello Nicotra), i patron del ristorante, mette a punto un’antica ricetta di marketing: accoglienza e comfort sapientemente mescolati tra loro per creare un universo completo di attese e di bisogni, capace di connettere una molteplicità di oggetti e di servizi. Il risultato? Uno show room per i buongustai dal sapore fashion. Se poi a questo si aggiunge la possibilità di sorseggiare il proprio aperitivo preferito e acquistare pezzi di arredo e design, o meglio ancora quella poltroncina che ha catturato la nostra attenzione (tanto è comoda) il gioco è fatto.

Pubblicità

 

Il MET HOME è un’area per gli appassionati di design: uno spazio arredato come  una vera e propria casa dove design ed enogastronomia convivono felicemente per dar vita ad uno store dall’anima vintage. In bella vista, pronti per essere acquistati a prezzi scontati, pezzi storici firmati Cassina, Baxter, Ceccotti, Bang & Olufsen.

 

Insomma un angolino modaiolo all’interno del ristorante per un aperitivo o un dopocena dove poter acquistare tutti gli elementi di arredo esposti mangiando tapas. Gli stuzzichini proposti? Golosi finger food: bruschettina al Patanegra e parmigiano reggiano ovolina di bufala, melanzana grigliata e pesto ligure con pomodoro confit, verza stufata al mirto con pinoli uvetta e crudo di alici, polpettina di carni bianche su purea di broccoli e patate, piccoli panini, tartare di verdure, patate al vapore.

Pubblicità

 

Se poi avete ancora appetito, in cucina dominano i sapori mediterranei, rinforzati da spezie e profumi internazionali studiati per assecondare i gusti delle diverse clientele. I piatti sono tutti all’insegna della leggerezza, grazie all’uso di materie prime selezionate ed al minimo utilizzo di grassi.

 

E a marzo, tutti in terazza ad assaporare il tiepido sole primaverile…magari su una poltrona firmata Cassina.

 

 

Michela Di Carlo

22/02/2012

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X