[caption id="attachment_89594" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2010/04/239719_web.jpeg[/caption]

Di che sesso è il cioccolato? La domanda apparentemente frivola, alla stregua degli interrogativi sul sesso degli angeli, diventa più che mai legittima a Torino, dove è in corso Cioccolatò.

 

La grande kermesse

Pubblicità

del cioccolato fino all’11 del mese trasformerà la centralissima piazza Vittorio in un tempio del cibo degli dei, con un calendario fittissimo di appuntamenti (degustazioni, show, il gianduiotto day, la fabbrica del cioccolato, gli incontri con autori – molto atteso il 7 marzo Luca Montersino, autore del recentissimo Peccati al cioccolato) e la partecipazione dei grandi nomi del cioccolato piemontese e non.

 

E quest’anno c’è una sezione speciale, tutta al femminile. Undici foodblogger  piemontesi chiamate a raccontare la Torino di Cioccolatò attraverso i loro blog e a partecipare a lezioni tematiche, ogni volta in abbinamento con un Maestro Cioccolatiere, per realizzerare una ricetta al cioccolato
Smartphone alla mano, le foodblogger, 11 come una squadra di calcio al femminile, raccontano, fotografano e commentano le curiosità e gli aneddoti della kermesse, accompagnando i lettori dei loro blog alla scoperta dei luoghi più caratteristici della Torino golosa, fra vecchi caffè, storiche aziende cioccolatiere e celebrati nomi del cioccolato.

Pubblicità

 

La squadra è composta da Federica Giuliani di traveltotaste.net, appassionata viaggiatrice e provetta cuoca sempre alla ricerca di sapori dal mondo; Francesca Gonzales di spadelliamoinsieme.com, emiliana di nascita e torinese d’adozione, amante della cucina e del buon cibo; Monica Brenna, in arte MonnyB, scrittrice, foodblogger sul monnyb.blogspot.com e conduttrice del programma di cucina “Semplicemente MonnyB” su Gambero Rosso Channel, e sua figlia Francesca Minerdo, che da pochissimo ha creato il suo blog frittelledicashmere.blogspot.com; Laura Depalma di pentoledicristallo.com, che ama la cucina di tradizione; Francesca Pazienza del blog Tracce di Cibo traccedicibo.blogspot.com; Ambra Orazi di gattoghiotto.blogspot.com, che  promuove una cucina semplice legata ai prodotti del territorio e alla stagionalità; Sonia Monagheddu di oggipanesalamedomani.it, a metà fra un ricettario e un diario, con Alessia Arlone di blog.giallozafferano.it/timoemaggiorana; Valentina Barone di cucinaecantina.blogspot.com, laureata in architettura e graphic designer, con la passione per buon cibo e buon vino; Claudia Tiberti di verdecardamomo.blogspot.com, una laurea in scienze politiche e il sogno di diventare giornalista chiusi nel cassetto, dal 2010 foodblogger di cucina.

 

Le 11 foodblogger saranno tra le protagoniste della Festa della Donna di Cioccolatò, che qui si celebra eccezionalmente il 9 marzo con tre appuntamenti speciali dedicati alle signore del cioccolato. Si comincia con la  tavola rotonda “Le Donne e il Cioccolato ai tempi del web 2.0”, ovvero l’evoluzione della promozione attraverso la rete e i social network e il ruolo delle donne nella produzione e valorizzazione del cibo degli dei (alle 11.00 al Polo didattico-culturale, Piazza Vittorio), seguito nel pomeriggio da Donna Slow, una serie di appuntamenti a cura  di Slow Food Torino, da Cioccolato e Salute, binomio certo, alla performance teatrale La Sorella di Cenerentola, a cura di Anna Vivarelli in collaborazione con Bloom Teatro, a Bello e buono al femminile, chiacchierata senza rete con le donne del cioccolato, tra cui Bruna Peyrano, della storica cioccolateria Peyrano di Torino e Claudia Ferraresi, Presidente della Ca dj Amis, per chiudere alle 21.00 con Ciock si gira!, spezzoni cinematografici sul tema donne e cioccolato. Tema che è il fil rouge anche della mostra fotografica realizzata in esclusiva per Cioccolatò dai fotografi della storica Società Fotografica Subalpina ed esposta per tutta la durata della kermesse in piazza Vittorio, con immagini di grande formato sulle donne che hanno fatto e fanno la storia del cioccolato in Piemonte.

Pubblicità

 

Insomma, a giudicare dai programma di Cioccolatò, il cioccolato è decisamente femminile. Anche se le choco-star sono in gran parte dei maschietti: forse  anche in questo settore, vale  la massima per cui dietro a ogni  uomo (o cioccolatiere) di successo c’è sempre una donna? Lo si vedrà a Torino. Intanto, vale la pena di andarsi a rileggere le pagine di Joanne Harris che con il suo ormai arcinoto best seller Chocolat ha sdoganato- almeno in letteratura – l’immagine della donna del cioccolato…

 

Tutte le info su www.cioccola-to.it

 

 

Rosalba Graglia
05/03/2012