Il grande chef abruzzese ci racconta in un video l’ultima sua trovata: produrre e mettere a disposizione online, per tutto il mondo, una grande video-enciclopedia di ricette italiane, semplici e complesse, dedicate a chi cucina a casa. Ecco la videointervista su come è stato pensato e come è nato Unforketable.
Pubblicità

Facile dire sito di ricette. Meno facile se dietro a dosi, preparazioni, trucchi e consigli c’è una piattaforma innovativa che mette insieme uno chef di razza (Niko Romito del Reale), una regista appassionata e talentuosa (Elisia Menduni) a capo della produzione di filmati, un’azienda illuminata (il pastificio Garofalo di Gragnano), una scuola di cucina come l’abruzzese Niko Formazione di Casadonna e con la collaborazione di Gaia Giordano. E che ha una visione non solo utilitaristica e funzionale (certo, le ricette devono ‘venire’), ma anche imprenditoriale e culturale.
Tutto questo e qualcosa in più è il progetto Unforketable nato dalla testa di Niko Romito, sposato dalla Garofalo e presentato in questi giorni e disponibile su unforketable.com. Una enciclopedia di videoricette; un veicolo per promuovere, raccontare, spiegare la cucina italiana soprattutto all’estero; una autentica scuola di formazione portatile per chiunque: basta un nome utente e una password per entrare e guardarsi i video acquistati. Romito l’ha pensata come supporto ai cambiamenti radicali che la cucina sta avendo negli ultimi anni. Cambiano le tecniche, cambiano gli approcci, cambiano gli ingredienti e le tendenze. Ma tutta questa “ricerca&sviluppo” si palesa nel mondo dell’alta ristorazione e fa fatica a calare verso le masse, soprattutto verso chi cucina a casa e vorrebbe evolversi. Eccolo, dunque, il ruolo ‘culturale’ e strategico di un progetto come questo.
Siamo andati a Casadonna e abbiamo chiesto a Romito di raccontarci come è nato questo progetto, come si è sviluppato, quanto impegno ha richiesto e come si presenta oggi al momento del lancio.

www.unforketable.com

a cura di Massimiliano Tonelli

Pubblicità