[caption id="attachment_90677" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2012/06/317932_web.jpeg[/caption]Leonardo Di Vincenzo, patron di Birra del Borgo e quindi anche socio della Birreria di Eataly (a New York e da oggi anche a Roma) e di Open Baladin l'aveva anticipato: €œstiamo per aprire un nuovo locale in pieno centro di Roma, si chiamerà no.au"
Pubblicità
318109_web.jpeg

E a giudicare dalle foto che pubblichiamo qui in anteprima, è stato uomo di parola. Il No.Au, tra l’altro, è stato realizzato in tempi davvero brevi. Due mesi di intenso lavoro per ristrutturare i locali del vecchio Società© Lutece in Piazza di Montevecchio, a due passi da Piazza Navona e via dei Coronari, in uno slargo delizioso (sebbene imbottito di auto) della Roma barocca.

alt

Ora che i lavori di ristrutturazione sono conclusi e manca solo qualche piccolo ritocco idraulico (di cui si sta occupando Gabriele Bonci in persona, uno dei soci fondatori), abbiamo partecipato ad un beneaugurale brindisi di presentazione, per toccare con mano, vedere con gli occhi ed assaggiare con le papille gustative una parte dell’offerta del locale.

Pubblicità

Prima di cominciare, però, una piccola premessa: nulla, ma proprio nulla, è stato lasciato al caso qui al No.Au. Dietro ogni più insignificante dettaglio c’è un perchè che i visitatori potranno scoprire esplorando il nuovo locale. La squadra è già rodata dall‒esperienza dell’€™Open Baladin, ma il No.Au non è una copia in scala ridotta. E’ un posto a parte, differente e con una mission a sà puntare tutto sulla naturalità e sulla sperimentazione.

alt alt

A proposito di sperimentazione, gli arredi interni sono stati pensati e realizzati da Giovanni Trimani, il più giovane dei quattro fratelli Trimani, celebri enotecari romani. L’€™artista trentasettenne ha giocato con specchi e colori, materiali e luci per conferire al No.Au un aspetto accattivante, simpatico, giovane. Serio, ma non serioso. Il risultato è un luogo colorato ed accogliente, in cui differenti elementi interagiscono in un gioco armonioso e rilassante.

alt

alt

Le birre servite saranno il frutto delle fantasie incrociate di Teo Musso (lui è il terzo socio) e Leonardo Di Vincenzo, i due si divertiranno con passaggi in botte e ingredienti ‘€œinusuali’€ per stupire gli avventori.

Pubblicità
alt

Anche i vini hanno una loro linea specifica: sono tutti naturali, biologici e biodinamici. Gabriele Bonci si occuperà della parte food e ci ha raccontato che in cucina userà anche un ferro da stiro sarà vero?

Il No.Au offrirà anche un tributo al grande imprenditore Adriano Olivetti, il menu sarà infatti dattiloscritto ed uscirà da una autentica Lettera 22. Perchè é un’€™idea di Bonci, ma a spiegarla deve essere lui di persona.

Aperto da oggi, entro i primi di luglio la festa di inaugurazione.

alt

no.au

sempre aperto dalle 18 alle 01
tel. 06 4565 2770
Piazza di Montevecchio, 16a
Roma

testo, foto e video di Saverio De Luca

21/06/2012

no. au