Mangiare all'aperto. Prima puntata del tour capitolino alla ricerca di terrazze, giardini, dehor e cortili. 9 indirizzi 9 - che raddoppieranno con la prossima tappa – tra ristoranti gourmet, bistrot, pizzerie, indirizzi a tutta carne, tutto pesce e tutta birra. What else?
Pubblicità

Nove indirizzi di Roma per godersi un pranzo o una cena all’aria non condizionata; partendo dalla zona nord per continuare con indirizzi in pieno centro. Ma è solo il primo appuntamento alla scoperta dei locali con vie di fuga all’aperto. Nella seconda tappa gireremo per Roma sud, ovest ed est.

ROMA NORD
Al primo piano di una palazzina nel quartiere residenziale Fleming si celebra il sacro rito del mare. E ad officiare è uno chef di talento che ormai a buon diritto occupa un posto di primo piano nel panorama gastronomico romano, e non soltanto romano. Stiamo parlando di Giulio Terrinoni e del suo Acquolina Hostaria in Roma, il ristorante creato insieme ad Angelo Troiani. Qui potete trovare materie prime sceltissime e gustarle, trasformate dalle intuizioni dello chef, nella bella veranda che dà su una stradina poco trafficata. Da non perdere il crudo Acquolina,che consiste in una decina di assaggi in cui lo chef gioca con accostamenti arditi… qualche esempio? Freddo di cipolle rosse con ostriche e pane al gorgonzola, tartare di palamita alla catalana affumicata direttamente in sala o gambero rosso con polvere di arancia e yogurt.

Da via Antonio Serra ci spostiamo di poche centinaia di metri, verso la perpendicolare via Flaminia Vecchia, dove al civico 573 c’è Beef only Beef. Un’acquisizione recente per la Capitale, ma che ha già potuto sfruttare le bella terrazza che guarda dall’alto corso Francia, dove i tavoli godono della giusta privacy anche durante i frequenti eventi privati. Se chiudete gli occhi per un attimo vi sembrerà di stare lungo quei lembi di costa sfuggiti all’agricoltura, grazie alle piante che ricreano la tipica macchia mediterranea e all’ambiente fresco e ventilato. Nel piatto la protagonista è ovviamente la carne e lo chef Mirko Moglioni, un nome noto ai buongustai romani, per l’estate propone un piatto freddo e fresco: carpaccio di manzo marinato, gazpacho di pomodoro e granita di sedano.

Pubblicità

Passiamo ai Parioli, con Oliver Glowig all’Aldrovandi Villa Borghese. Questo indirizzo è una certezza per chi cerca i sapori decisi del Mezzogiorno e per chi vuole dimenticarsi anche solo per una serata di stare nel centro di Roma perché, diciamolo, il giardino dell’Aldrovandi Villa Borghese è forse tra i dehors più gradevoli della città. A questo va aggiunta la magnifica cucina di Oliver Glowig, un (altro) tedesco trapiantato a Roma che dimostra una profonda conoscenza dei prodotti e una grande tecnica, insieme a una sensibilità e a una passione per la cucina italiana e mediterranea in particolare, che nel corso degli anni lo hanno reso celebre. I consigli dello chef? Per cominciare la tartare di tonno con passato di lattuga e latte affumicato, continuando poi con ravioli cozze, cacio e pepe con pomodoro o il San Pietro con melanzane, peperoni e zucchine.

Sempre nel cuore dei Parioli segnaliamo un indirizzo che porta un po’ di campagna nella Città Eterna: il ristorante/bistrò Gli Ulivi, che prende il nome dal relais a Monteleone d’Orvieto, entrambi di proprietà della famiglia Conti. Nel ristorante romano, affidato a Daniele Maragnani, il buongiorno si vede dal mattino con una scelta di colazioni diverse: all’americana, all’inglese, alla francese e immancabilmente all’italiana con prodotti realizzati con materie prime che provengono dall’azienda agricola umbra, dalle golose confetture al pane a lievitazione naturale passando per le brioche e le ciambelle sempre home made. Veniamo alle proposte salate da gustare nel curatissimo dehors, vera oasi di pace nella città: gazpacho con scampi cotti al sale rosa e spaghetto con aglio fresco, olio e peperoncino su carpaccio di gamberi rossi e lime.

ROMA CENTRO E TRASTEVERE
È in pieno centro, a pochi passi da Piazza del Popolo, lo spettacolare roof del ristorante All’Oro, all’ultimo piano dell’hotel The First. Vive quasi di vita propria la cucina di quest’angolo di paradiso tanto che può contare di un nome a se stante: 0-300° Cold and grill. Qui nella bella stagione si possono gustare pesci e crostacei crudi o cotti nel forno a legna (ecco spiegato il nome, un richiamo alla temperatura di cottura, gli zero dei crudi e i 300 gradi del forno) e rilassarsi con i sorprendenti cocktail di Patrizio Boschetto (provate il Roma-Firenze e poi diteci). La proposta di Riccardo Di Giacinto per 0-300° è semplice, realizzata con materie prime d’eccellenza, quindi per l’estate punta su una catalana di tonno o sui gamberi rossi alla griglia, magari da accompagnare con il loro Bloody Mary preparato con succo di pomodori datterini.

Quasi in vetta al Gianicolo un indirizzo che porta la firma della famiglia Iaccarino, Vivavoce del Gran Meliá Rome Villa Agrippina. Da Sant’Agata (dove c’è il sempre loro Don Alfonso 1890) alle rive del Tevere il passo è stato breve e ben riuscito. Qui la brigata Iaccarino, guidata dall’executive Claudio Favero, propone i grandi classici della casa – ma non solo quelli – da gustare nello splendido dehor, curatissimo in ogni dettaglio, dal prato all’inglese alla piscina, che evoca momenti di relax e di vacanza. Per gli avventori romani o turisti il consiglio dello chef ricade su piatti estivi come i gamberi rossi del mar Mediterraneo leggermente marinati alla menta, arancia e zenzero oppure la crema di zucchine con vongole veraci, rafano, fiori di zucchina croccanti e bottarga di tonno.

Pubblicità

Un po’ più a sud, sempre lungo le sponde del Tevere, c’è l’Antica Pesa. Un locale molto conosciuto, amato da personaggi del mondo dello show business non solo nostrani (non è raro incontrare star del calibro di Di Caprio o Madonna, in questi mesi impegnatissima per l’apertura della sua palestra fronte Colosseo) e gestito da Francesco Panella, volto televisivo di Gambero Rosso Channel che da poco ha bissato aprendo una seconda sede a Brooklyn. La location è suggestiva, elegante e accogliente, impreziosita dagli interni affrescati dai più noti maestri del ‘900 e da un magnifico giardino interno, al riparo dal traffico di Trastevere. La cucina, affidata al fratello Simone, offre piatti ispirati alla tradizione romana, ma anche alcune portate di pesce tra cui la tartare scottata di pesce bianco marinata alla mela verde con misticanza selvatica.

Proseguendo sempre sul Lungotevere, ancora più a sud, c’è un indirizzo decisamente più easy, gettonatissimo per chi lavora in zona e piacevole, stiamo parlando di Brò, un locale moderno che durante le belle giornate si allarga nella piazzetta esterna nel cuore verace di Porta Portese. Dalla cucina e dal forno a legna (per pane, focaccine e carni), la proposta di Fabio Rossi è semplice e moderna, piatti vegetariani, insalatone o frittura di calamari e gamberi con scorze di agrumi, erbe aromatiche e sorbetto di peperoni agrodolce piccante.

Per finire cosa c’è di meglio durante la calura estiva di una birra fresca? Rimaniamo in zona, vicino a Porta Portese, e andiamo alla Brasserie 4:20. 73 spine, tra cui 12 pompe inglesi, più ovviamente tutta la selezione in bottiglia: una proposta che vi farà girare la testa ancor prima di cominciare. E per amore di coerenza, malto e luppolo sono presenti anche nel menu sotto forma di salse che accompagnano i loro hopburger o dolci come il tiramistout. Effetto rinfrescante garantito anche dall’ampia terrazza al piano superiore dove trascorrere ore piacevoli fino a tarda notte.

a cura di Annalisa Zordan

Acquolina Hostaria in Roma | Roma | via A. Serra, 60 | tel. 06.3337192
www.acquolinahostaria.com

Beef only Beef | Roma | via Flaminia Vecchia, 573 | tel. 06.3337227
www.beefonlybeef.it

Oliver Glowig all’Aldrovandi Villa Borghese | Roma | via U. Aldrovandi, 15 | tel. 06.3216126
www.oliverglowig.com

Gli Ulivi | Roma | via L. Luciani, 23 | tel. 06.32600301
www.ristorantegliulivi.it

0-300° Cold and grill – All’Oro dell’Hotel The First | Roma | via del Vantaggio, 14 | tel. 06.97996907
www.ristorantealloro.it

Vivavoce del Gran Meliá Rome Villa Agrippina | Roma | via del Gianicolo, 4 | tel. 06.92590205
www.gran-melia-rome.com

Antica Pesa | Roma | via Garibaldi, 18 | tel. 06.5809236
www.anticapesa.it

Brò | Roma | l.go A. Toja, 2 | tel. 06.5813500
www.broportaportese.it

Brasserie 4:20 | Roma | via Portuense, 82 | tel. 06.58310737
www.brasserie420.com

Per leggere il Vol. 2 di Mangiar fuori a Roma con tutti gli altri indirizzi clicca qui