Raspelli: il Natale di un ex ciccione

15 Dic 2011, 13:20 | a cura di Gambero Rosso
[caption id="attachment_88963" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2011/12/300050_web.jpeg[/caption]

{loadposition interstizial1}

Come non ingrassare a Natale. Come un mantra ce lo ripetiamo man mano che i giorni clou delle festività natalizie si avvicinano. Pare che la media sia tra i 3-5 chili in più. L'Epifania porta via le feste ma di certo lascia un po' di ciccia. Regola numero uno: mangiare poco, lentamente, masticand

Pubblicità

o ripetutamente e cose soprattutto morbide. Il consiglio arriva da chi di peso se ne intende. 

Edoardo Raspelli, il conduttore di Melaverde (in onda su Rete 4) , sta combattendo la sua battaglia contro i tanti chili di troppo. Questo Natale 2011 sarà ricordato dal giornalista gastronomico come quello dei 98, 4 chili di peso raggiunti. Nel giugno 2009 la bilancia segnava 126 chili. Finalmente l'abito di Babbo Natale gli calza ( quasi) a pennello. Per carità, nessun consiglio fai da te: l'ex cronista di nera passato a fare "il cronista di  gastronomia" ( secondo una sua definizione), è seguito da tempo dal dipartimento di Chirurgia dell'Obesità del Policlinico di Milano. Un calvario mica da poco: prima il palloncino endogastrico, poi il bendaggio gastrico.

 

Pubblicità

 

E poi buona volontà e sacrifici a tavola. Un break per le feste però è doveroso. "Si mangerà secondo tradizione - spiega il giornalista lombardo - quindi giù di tartine in gelatina con pesci e crostacei, "agliata" ( pasta di farina e acqua condita con un sugo di mollica, latte, aglio, noci) e capitone. Un conduttore di una trasmissione Tv che da 14 anni gira in lungo e in largo l'Italia delle prelibatezze, non poteva che portare in tavola, il 25 dicembre, il meglio dellla gastronomia del Belpaese. "Culatello di Zibello - elenca Raspelli - prosciutto San Daniele o di Parma. L'arnacotto - prosciutto cotto avvolto nel lardo di Arnad -  tortelli di zucca mantovani fino ad arrivare al panettone, io mangio quello vicentino di Loison". Non c'è che augurargli buone feste al simpatico Edoardo Raspelli e invidiargli il menù da ex ciccione.

Pubblicità

 

Francesca Ciancio

15/12/2011

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X