[caption id="attachment_91854" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2012/10/329871_web.jpeg[/caption]

Con un inizio simbolico, il 25 ottobre, 1° giorno del Salone del Gusto, a Torino la tradizione torna al ristorante. E’ nato infatti “Sapori Torinesi”, Club dedicato all’enogastronomia realizzato da Turismo Torino e Provincia, Città di

Pubblicità

Torino, Provincia di Torino e Camera di commercio con la collaborazione delle due associazioni di categoria, Ascom e Confesercenti.
Sono stati selezionati 23 ristoranti torinesi che proporranno menu, con piatti legati alla tradizione gastronomica di Torino e del suo territorio accompagnati da almeno 2 vini e 1 liquore della provincia di Torino. L’obiettivo è promuovere Torino e la sua provincia come destinazione turistica gastronomica, e, scegliendo un ristorante “Sapori Torinesi”, invitare torinesi e turisti a degustare ricette della tradizione di Torino e provincia proposte in maniera tradizionale o rivisitata.

 

Ogni ristorante, infatti proporrà nei suoi menu anche piatti che fanno parte del ricettario “le ricette della nostra tradizione”,  legate a una storia secolare e spesso a Casa Savoia e ai grandi cuochi di corte. In tutto sono state riproposte 42 ricette (e il ricettario, omaggio ai clienti, è tradotto anche in inglese).

Pubblicità

I 23 ristoranti selezionati spaziano fra la città e la provincia, dalle trattorie ai ristoranti gastronomici, e comprendono anche nomi eccellenti, a cominciare da Casa Vicina-Guido Per Eataly e poi Al Gufo Bianco, la Brasserie Bordeaux, L’acino, il Monferrato…

 

 

Pubblicità

Alla presentazione ufficiale, alla Maison Massena, il centro di formazione professionale e all’avanguardia dedicato all’enogastronomia d’ eccellenza aperto da Ascom-Confcommercio, erano presenti alcune delle più importanti food blogger di Torino e provincia, protagoniste dell’era del web 2.0, che hanno proposto alcune delle ricette più classiche della tradizione:

Valentina Barone – (www.cucinaecantina.net) il caponet
Ambra Orazi (gattoghiotto.blogspot.com) una minestra di riso, castagne e latte,

Silvia Tacconi  (www.cucinanonnapapera.it) le cipolle ripiene,

Alessandra Giovanile (www.ricettedicultura.com) il vitello tonnato,

Margherita Giampiccolo 
(a-casamia.blogspot.it) le pesche all’amaretto, Francesca Gonzales (www.spadelliamoinsieme.com) un risotto al vino Carema,
Valeria Saracco  (duecuorieunaforchetta.wordpress.com/) i peperoni di Carmagnola con la bagna caoda 

Anna Buganè cucinaprecaria.it/) il coniglio con i peperoni

 

Il caponet e il coniglio con i peperoni

Le pesche ripiene all’amaretto e il vitello tonnato

 

 

Attraverso l’hashtag dedicato #saporitorinesi, la proposta di Sapori Torinesi sarà comunicata sui loro blog, sulle loro pagine Facebook o Twitter e su Instagram. Non solo: Turismo Torino e Provincia aprirà a breve il canale Foursquare, il social network che ha superato i 10 milioni di utenti, soprattutto stranieri, basato sulla geolocalizzazione disponibile tramite web e applicazioni per dispositivi mobili. In che modo? Creando il profilo www.foursquare.com/turismotorino e registrando tutti gli Uffici del Turismo come “negozi” della propria catena con l’obiettivo di stimolare gli utenti presenti a Torino a fare “check in” in cambio del ricettario di Sapori Torinesi e della lista dei ristoranti.

 

 

Rosalba Graglia

25/10/2012

 

Per saperne di più:
[email protected] www.turismotorino.org/enogastronomia