Street Food Abruzzo. Blu Mare Le Frit C'est Chic pescheria con cucina a San Vito

6 Lug 2015, 15:25 | a cura di Michela Becchi

Blu Mare Le Frit C'est Chic, l'originale locale nato come pescheria e trasformatosi negli anni in un cibo da strada di qualità a base di pesce fresco, vince il premio Street Food Abruzzo 2016. 

Pubblicità

Cinzia Veri, Paolo, Manuel e Mirko D'Alessandro: questi i campioni dello street food abruzzese che, al contrario di quello che si potrebbe pensare, non è di carne. Niente arrosticini, ma spiedini di pesce, fritti di paranza, di calamari e gamberi.

La storia

L'attività come pescheria nasce attorno al 1990 con il nome di Blu Mare con la famiglia Veri, che da sempre vanta una tradizione di pescatori. Una decina di anni dopo, era il 2001, il cambiamento: “ci siamo accorti che le esigenze della clientela erano cambiate. Le persone volevano qualcosa di pronto da mangiare”, spiega Cinzia Veri. Il pesce fresco, se pur di ottima qualità, non era più sufficiente da solo per soddisfare i clienti. Così nasce l'idea di utilizzare il loro prodotto per realizzare piatti semplici e immediati.

Le Frit C'est Chic” diventa il motto della pescheria, trasformata nel tempo in un vero e proprio locale, e spesso conosciuta, soprattutto fra i turisti, con il nome dello slogan. Una volta iniziata la trasformazione in “gastropescheria”, è stata una continua crescita insieme al marito Paolo e i figli Manuel e Mirko D'Alessandro. “Chi può meglio di noi, che siamo gente di mare, vendere e cucinare pesce?” commenta Cinzia.

Pubblicità

La trasformazione

All'inizio, come spiega l'insegna, erano solo fritti, “e già la fila e i tempi d'attesa erano lunghissimi”. Dall'immediato successo, l'idea di ampliare il menu con “insalate, sughi da asporto, pasta espressa”. Aumenta l'offerta ma lo spazio rimane lo stesso. I proprietari hanno dovuto aggiungere diversi tavolini, che però sembrano non bastare mai. “Il banco è assortito con più di trenta tipologie di prodotti e ogni giorno si aggiungono ingredienti diversi per i primi piatti. Lo spazio a disposizione è poco, ma la clientela è comunque felice di venire al locale”.

Il numero limitato di panche all'esterno della pescheria non rappresenta un ostacolo per l'attività. Ad invitare i clienti sono le ricette di mare antiche “quelle della nonna, rispolverate. Piatti semplici ma ricchi di gusto”. Neanche la crisi economica riesce a fermare la forza del fritto di pesce. “Gli affari sono cresciuti nonostante la crisi. L'unica difficoltà riscontrata è stata quella con la concorrenza, perché San Vito è un paese davvero piccolo, ma ricco di locali”.

La qualità delle materie prime è garantita dalla fama che già aveva la pescheria quando era semplicemente Blu Mare, e questo permette anche di avere un ottimo rapporto qualità prezzo poiché il prodotto è diretto e di produzione propria.

La località

Piccolo il locale ma anche il paese, che sta però acquisendo sempre più notorietà anche fra le altre regioni d'Italia. All'interno di questo polo turistico, a racchiudere il meglio dei prodotti tipici della Costa dei Trabocchi è proprio la pescheria. “Chiunque passi da queste parti, si ferma da noi. Le Frit C'est Chich qui in zona è diventato veramente centro focale a livello gastronomico”.

Pubblicità

Perché, dunque, non ampliare anche il raggio dei clienti? Non sono mancate negli anni richieste di collaborazione, proposte di franchising o di aperture di nuovi punti vendita ma, per ora, “manca il tempo necessario per dedicarsi ad un nuovo progetto” spiega Cinzia. “L'afflusso di clientela è tanto ed ora dobbiamo continuare a concentrarci su questo locale. Comunque ci stiamo riflettendo”.

 

Blu Mare Le Frit C'est Chic | San Vito Chietino (CH) | via Frentana, 27 | tel. 0872.61567 | www.facebook.com/pages/LE-FRIT-CEST-CHIC/112553680504

 

a cura di Michela Becchi

 

GuidaStreetFood2016 del Gambero Rosso | pp. 227 | Euro 6,50 | acquistabile in edicola, libreria e on line

Per vedere i risultati della guida Street Food 2016 del Gambero Rosso clicca qui

Per leggere Street Food Marche. Chiosco al Furlo: quarantacinque anni di tradizione e qualità clicca qui

Per leggere Street Food Lazio. Sapori di casa a portar via: il raviolo take away di Mariolina clicca qui

Per leggere StreetFoodBasilicata. FornoSorellePalese: tre generazioni di lucane a confronto clicca qui

Per leggere Lo street food di MauroUliassi: Panino porchetta e porchetta clicca qui

 

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X