Street Food Emilia Romagna. Lo gnocco fritto nel cuore di Modena

11 Gen 2016, 16:00 | a cura di Michela Becchi

L'Emilia è una terra di grandi tradizioni gastronomiche, tra queste c'è la frittura, una vera arte realizzata ad hoc da L'Insolito Bar, premio regionale Street Food 2016 nella nostra omonima Guida. Ecco cosa prepara fra le strade di Modena.

Pubblicità

Modena, culla di una cucina profondamente legata alla tradizione, ricca e golosa, rimasta immutata nel tempo. Qui, Rosanna Bonacini e Daniele Rossi gestiscono dal 2002 un piccolo chiosco, divenuto in breve tempo il tempio dello gnocco fritto. Un simbolo del buon cibo da strada modenese, che richiede abilità nella preparazione, tecnica e materia prima di grande qualità.

L'attività

L'Insolito Bar è stato costruito da zero nel 2002, accanto all'ex sede dell'autodromo Ferrari. “Si suddivide in due parti, l'area della cucina e quella della caffetteria con annesso tendone esterno per la stagione estiva” spiega Rosanna. Inizialmente, l'idea era di offrire lo gnocco solo per la colazione ma, “dato l'enorme successo immediato, abbiamo pensato anche a una formula per il pranzo con tigelle o piadine”. Asolo un anno dall'apertura, arrivano infatti in soccorso le tigelle, altra preparazione tipica emiliana, da condire con salumi e formaggi del territorio. “Ma la mattina si inizia sempre con gnocco e cappuccino” dicono. Ma non finisce qui: “ci siamo ampliati gradualmente e nel tempo abbiamo aggiunto anche il servizio serale, basato esclusivamente su gnocco e tigelle”. Trascorrono 2 anni prima che la coppia si renda conto che l'attività sta ingranando. “I clienti aumentano di continuo e alle volte non riusciamo a servire tutti, dati gli spazi limitati”.

Permessi e ostacoli

Infatti col tempo si ampliano il menu e la proposta, ma non il locale “che mantiene la piccola cucina dei primi tempi, nonostante il costante aumento di clientela”. Secondo Rosanna, la più grande problematica di Modena è questa, la concessione dei permessi: “quello dello spazio rappresenta veramente un problema per noi. La nostra cucina è di soli 12 metri quadri e non possiamo neanche avere gli strumenti e i macchinari per il lavaggio”. Per questo le posate e i piatti sono di carta, realizzati appositamente per loro.

Pubblicità

I prodotti

Al centro di tutto lo gnocco fritto, realizzato con una farina ai 10 cereali del Mulino delle Palette e disponibile in diverse varianti: prosciutto di Parma, pancetta, coppa piacentina, mortadella bolognese, salame, senza dimenticare i ciccioli freschi, un must per gli emiliani. Una vera specialità che ha conquistato il palato di tutti, gente comune e addetti ai lavori, aggiudicandosi, nel 2013, il primo premio del concorso Gnocco d'Oro. “Abbiamo fatto migliaia di prove prima di arrivare a quello che secondo noi è uno gnocco perfetto”. Da tre anni a questa parte la proposta si è ampliata ancora “abbiamo inserito anche i borlenghi”, letipiche crêpes realizzate con un impasto leggero a base di farina e acqua, che vanno ad arricchire un menu che include anche le tigelle e la piadina romagnola di produzione propria. Niente primi o secondi, l'unico piatto espresso disponibile è l'insalata. Ma se chiediamo quali sono i prodotti più richiesti dai clienti non hanno dubbi: “Quelli classici, come le piadine con i ciccioli”.

 

L'Insolito Bar | Modena | viale Autodromo, 35 | tel. 059 332835 | www.facebook.com/LInsolito-Bar-150719691629925/

 

Pubblicità

a cura di Michela Becchi

Guida Street Food 2016 del Gambero Rosso | pp. 227 | Euro 6,50 | acquistabile in edicola, libreria e on line

Per vedere i risultati della guida Street Food 2016 del Gambero Rosso clicca qui

Street food Molise. I prodotti da forno di Euro di Riscio a Belmonte di Sannio 

Street food Valle d'Aosta. Hamburger e cocktail d'autore nel cuore di Courmayeur

Street food Umbria. La torta al testo secondo Cukuc

Street Food Trentino Alto Adige. La paninoteca gourmet di un ex giornalista

Street Food Friuli-Venezia Giulia. Il percorso di Gabin dall'alta cucina al cibo da strada

Street Food Sardegna. Pizza in teglia alla romana a Tempio Pausania

Street Food Liguria. La focaccia a domicilio di Strakkino

Street Food Piemonte. L'arte bianca di Perino Vesco Fornai in Torino

Street Food Veneto. La roulotte itinerante de La Osteria Chef in Viaggio

Street Food Sicilia. La rosticceria palermitana mignon de I Cuochini

Street Food Toscana. 'Ino: il gusto della semplicità con i panini di Alessandro Frassica

Street Food Puglia. Panificio Adriatico: pani e taralli pugliesi

Street Food Abruzzo. Blu Mare Le Frit C'est Chic pescheria con cucina a San Vito

Street Food Marche. Chiosco al Furlo: quarantacinque anni di tradizione e qualità

Street Food Lazio. Sapori di casa a portar via: il raviolo take away di Mariolina

Street Food Basilicata. Forno Sorelle Palese: tre generazioni di lucane a confronto

Lo street food di Mauro Uliassi: Panino porchetta e porchetta

 

cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X