Una coppia che sforna panini e dolci espressi per ogni momento e ogni gusto. Dal toast italiano al panino indiano, l'offerta di Andrea Perino e Chiara Vesco è amplia e originale. La base? La stessa per tutti i pani: lievito naturale e farine biologiche macinate a pietra. La novità? Giacomilla, il lievitato per tutte le stagioni.

Pubblicità

Una selezione di farine macinate a pietra, biologiche e quasi esclusivamente integrali. Una nuova idea di panificio che rispetta le regole dell’arte bianca ma in chiave moderna, adattandosi alle tendenze e alle esigenze alimentari contemporanee. È il panificio Perino Vesco Fornai in Torino, nato 5 anni fa per idea di Andrea Perino e Chiara Vesco.

Il locale

Cerchiamo di stare al passo coi tempi, sostituendo il pane più convenzionale con il pane lavorato principalmente con farine integrali”, spiega Andrea. Il locale si compone di un reparto caffetteria e uno di rivendita di prodotti selezionati dell’artigianato locale, ma nasce come “panificio diverso dal solito, fuori dal comune”, che rimane il cuore dell’attività. La coppia ha deciso di aprire il panificio notando come stava cambiando la clientela, sempre più composta attenta alle materie prime e desiderosa di conoscere il prodotto. “Volevamo che i clienti trovassero dei prodotti selezionati adatti alle loro esigenze. Questa è la nostra filosofia di base che col tempo si è consolidata”. Il pubblico si è subito affezionato, nonostante l’iniziale, inevitabile, diffidenza verso “una tipologia di panificio diversa da quella comune”. Ma la coppia Perino-Vesco si è impegnata da subito per “formare personale preparato in grado di fornire informazioni precise rispetto ai prodotti e alla filosofia del locale”. Grazie ad una comunicazione attenta, i coniugi sono riusciti a conquistare il palato di torinesi e turisti.

I prodotti

Le farine sono protagoniste assolute, da quella di frumento integrale a quelle di farro, di avena, di orzo e segale. Il pane è realizzato esclusivamente con lievito naturale ed è utilizzato per i panini espressi proposti durante il pranzo. “I panini tradizionali non mancano, ma li abbiamo affiancati a ricette nuove”, spiega Andrea. Stracchino e olive taggiasche per il toast mediterraneo, ma anche petto di pollo panato con farina di mandorle, verza rossa e maionese al curry per il panino indiano. La scelta è amplia e può soddisfare davvero tutti i gusti, con una proposta che muove dai classici ai più originali, “dando sempre importanza anche ai vegetariani con hamburger di spinaci, patate e salsa tartara”. L’offerta è di circa 20 panini, che cambiano “a seconda della stagionalità”.

Pubblicità

Non manca l’offerta di dolci, dai lievitati come colombe, panettoni e pandori, alla tradizionale torta Langarola piemontese a base di nocciole. Troviamo ancora dolci della tradizione come pasta di meliga, krumiri e lingue di gatto che lasciano spazio a una ricetta tipica esclusivamente del locale: la Giacomilla. La Giacomilla è il lievitato “per tutte le occasioni, da gustare in attesa di Pasqua e Natale”. Per chi non vuole aspettare le festività per godere delle delizie dei lievitati, Giacomilla è disponibile tutto l’anno, con scorze d’arancia, limone e cedro candito nelle stagioni calde e con albicocche e cioccolato nei mesi freddi.

Le golose ricette del forno non si possono gustare solo nel locale ma possono essere ordinate da casa con consegna a domicilio. Andrea e Chiara, inoltre, organizzano merende, eventi e mini corsi per bambini sulla panificazione, e poi servizi di catering e piccoli eventi, per un servizio completo a 360 gradi.

 

Perino Vesco Fornai in Torino | Torino | via Camillo Benso Conte di Cavour, 10 | tel. 011 0686056 | www.perinovesco.it/it/

Pubblicità

 

a cura di Michela Becchi

 

Guida Street Food 2016 del Gambero Rosso | pp. 227 | Euro 6,50 | acquistabile in edicola, libreria e on line

 

Per vedere i risultati della guida Street Food 2016 del Gambero Rosso clicca qui

 

Per leggere Street Food Veneto. La roulotte itinerante de La Osteria Chef in Viaggio clicca qui

Per leggere Street Food Sicilia. La rosticceria palermitana mignon de I Cuochini clicca qui

Per leggere Street Food Toscana. ‘Ino: il gusto della semplicità con i panini di Alessandro Frassica clicca qui

Per leggere Street Food Puglia. Panificio Adriatico: pani e taralli pugliesi clicca qui

Per leggere Street Food Abruzzo. Blu Mare Le Frit C’est Chic pescheria con cucina a San Vito clicca qui

Per leggere Street Food Marche. Chiosco al Furlo: quarantacinque anni di tradizione e qualità clicca qui

Per leggere Street Food Lazio. Sapori di casa a portar via: il raviolo take away di Mariolina clicca qui

Per leggere Street Food Basilicata. Forno Sorelle Palese: tre generazioni di lucane a confronto clicca qui

Per leggere Lo street food di Mauro Uliassi: Panino porchetta e porchetta clicca qui