[caption id="attachment_92989" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2013/03/335433_web.jpeg[/caption]

Il sipario sta per aprirsi: il 21 marzo segna la data ufficiale di nascita del Rosettone.

 

Una prova del Rosettone

 

Dopo il Trapizzino, è l’ultima novità uscita dalla vulcanica

Pubblicità

mente (e dalle abilissime mani) di Stefano Callegari, l’animatore di Sforno e Tonda insieme a Antonio Pratticò.

 

Stefano Callegari e il Trapizzino

Pubblicità

 

La presentazione è fissata per il 21 alle 21 da Tonda al Nomentano. A un anno circa dalle prime prove per la realizzazione dello stampo da pizza, per la regolazione di cottura e temperature, delle farcie… ecco sua Maestà il Rosettone.

Le prime foto degli stampi le avete pubblicate voi sul Gambero – sorride Stefano – poi in molti hanno scritto indiscrezioni o rubato immagini lungo il percorso… Ma il rosettone nasce ora, solo qui, da Tonda…

L’idea – racconta Sefano – parte dallo stampo usato per le normali risette dai fornai… Con i separatori in legno che sono stati riprodotti anche nella prima versione dello stampo utilizzato per la pizza, all’inizio…

Pubblicità

 

Lo stampo per la rosetta, il panino

 

Il primo stampo per il Rosettone, di un anno fa

 

Poi, dopo molte prove, ecco lo stampo, realizzato in resina e prodotto in tre modelli: sono tutti nelle mani di Stefano.

 

Lo stampo definitivo per il Rosettone

 

Rigorosamente ripieno di ottima mortadella, omaggio alla classica indimenticabile (anche se ormai rara) rosetta romana co’ la mortazza…ma anche con la frittata e con la porchetta, tanto per cominciare!

 

Tonda, al Nomentano. Qui sotto, il forno della pizzeria romana

 

 

ps. Un consiglio: prenotate!

 

 

a cura di Stefano Polacchi

20/032013

 

Tonda
via Valle Corteno, 31 Roma
tel. +39 06 818 0960
www.tondatonda.com/