Un "Piccolo Continente" a Roma

16 Nov 2011, 18:31 | a cura di Gambero Rosso
[caption id="attachment_88677" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2011/11/298486_web.jpeg[/caption]

 

Un po’ nascosto come tutti i tesori, il ristorante "Piccolo Continente" (lungo la via Pisana che da Roma porta a Fiumicino) ha un motivo in più per farsi scoprire: una cucina semplice e genuina, quella sarda.  

 

La location &eg

Pubblicità

rave; spartana e rustica, qui si viene per mangiare. Dai Malloreddus alla Campidanese, conditi con sugo di pomodoro, salsiccia fresca e pecorino, ai ravioli caratteristici della zona dell’ogliastra ripieni di patate, pecorino e mentuccia, i Culurgionis, al burro e salvia o al pomodoro, dal carpaccio di Bue Rosso con scaglie di fiore sardo (entrambi presidi slow food) e olio di Seneghe, al maialino sardo al forno.

 

“Presentiamo tre menu degustazione terra, mare e specifico slow food –spiega il proprietario, Enrico Carta, che ha rilevato il ristorante quattro mesi fa e ora punta ad un rilancio a tutto campo proponendo il binomio bottega-ristorante -. Li aggiorniamo ogni mese in base all'offerta della stagione, ponendo al centro i prodotti tipici della Sardegna, cucinati secondo tradizione ma anche attenti a tutte le tendenze innovative che la cucina sarda sa esprimere. Potrete degustare pertanto - aggiunge- tutti i DOC e gli IGT di Sardegna, cosi come i presidi Slow Food, i prodotti  tipici e anche qualche piatto più creativo tipo il cous cous al ragout di mare, la minestra di fregola alle cozze con zafferano o i lorighittas, meglio conosciuti come gli anelli della sposa, pasta intrecciata a mano tipica del paese di Morgongiori con le uova di riccio. Ovviamente non manca la carta dei vini. Molte le etichette sarde. Alcune sono segnalate da noi per l’ottimo rapporto qualità-prezzo”.

Pubblicità

 

Il binomio “cucina e bottega” rappresenta un elemento distintivo del “Piccolo Continente”;  infatti,  tutti i prodotti alla base dei Menu del ristorante (e qualche gioiello artigianale sardo) sono in vendita nella annessa bottega con possibilità di ordinare i prodotti tipici e gli ottimi vini sardi anche online (per ora il servizio è limitato a Roma e provincia).

 

Tra le varie specialità, potrete trovare anche lo zafferano tradizionale di San Gavino Monreale in stimmi, il Casizolu del Montiferru (formaggio a forma di pera con la caratteristica testina a stella, cappello di prete, ad ala o a tre punte), o i dolci a base di Pompìa (il grosso agrume a buccia rugosa, la cui coltivazione, raccolta e trasformazione sono praticate solo sul territorio di Siniscola).

Pubblicità

 

“Mi piacerebbe replicare questo format in varie città italiane, in termini di menu e qualità di prodotto – continua Carta-. Il prossimo anno conto di aprire un’altra sede a Milano. La mia idea è quella di potenziare il business anche su Internet. Si può prenotare direttamente sul web o replicare a casa il piatto gustato al ristorante seguendo la ricetta pubblicata sul nostro sito. Presto saremo anche su Facebook dove pensiamo di intercettare l’intera comunità sarda e tutti gli appassionati”.

 

Piccolo Continente
Ristorante, enoteca e bottega sarda
Via della Pisana, 952
00163 Roma
telefono: 06 66162179
E Mail: [email protected]
www.ristorantepiccolocontinente.com

 

 

Michela Di Carlo 

16/11/2011

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X