Un sabato italiano... tra ricette e musica

21 Lug 2011, 17:21 | a cura di Gambero Rosso
[caption id="attachment_87699" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2011/07/282696_web.jpeg[/caption]

Un sabato italiano… Beh, lo scenario è uno dei più belli di Roma, Villa Doria Pamphjli; i protagonisti sono un simpatico e intelligente showman che si definisce gastrofilosofo (Donpasta, alias Daniele De Michele) e un musicista di rango

Pubblicità

e di spessore come Gianmaria Testa. La trama dello spettacolo è una Storia d’Italia raccontata attraverso dieci ricette…

 

Perché… Ci sono tante storie d’Italia. Ognuna può essere raccontata ricorrendo alla metafora del cibo. E Donpasta amalgama, come è suo solito, i mezzi di espressione artistica come fossero ingredienti di una ricetta.
 

Pubblicità

 

Il palcoscenico è una grande cucina a cielo aperto, ma anche un’arena cinematografica e il palco di una jazz band dal gusto retrò. Tra filmati di repertorio, estratti del cinema italiano, interviste a vecchie donne nel loro dialetto, canzoni classiche del repertorio italiano che parlano di cibo (Non voglio cioccolata di Mina, La gatta traditrice di Matteo Salvatore, De André).

 

Pubblicità

La storia d’Italia è la storia della sua cucina, delle sue campagne, delle migrazioni con scatole di cartone, delle resistenze partigiane con poco in mano, del cinema e del teatro italiano che ha usato spesso la metafora del cibo per raccontare la guerra e il dopoguerra (da Albertone a Monicelli, da De Filippo a Totò, Fo con Mistero Buffo, solo per citarne alcuni).

  

Ogni regione ha una storia da raccontare, attraverso una ricetta e un vino. Ciò che l’ha resa paese attraverso le tragedie che ne hanno mostrato l’elemento fondante: la solidarietà.

Ripercorrendo queste storie, queste diversità, ci si accorgerà del bagaglio comune della cucina italiana, nella sua geniale semplicità, tutta racchiusa in una valigia di cartone, portata dai genovesi in America, dai veneti in Francia e dai calabresi in Germania.

 

 

redazione Gambero Rosso

21 luglio 2011

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram
X
X