[caption id="attachment_84338" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2009/05/215937_web.jpeg[/caption]

Come fare a conciliare il piacere del bere - dal vino al distillato - con le norme di sicurezza e, soprattutto, con uno stile di vita sano e sicuro a prescindere dagli obblighi di legge? È un quesito che coinvolge non solo i consumatori, chiamati a bere responsabilmente, ma anche i produttori, che sono stimolati a ideare proposte innovati

Pubblicità

ve in linea con le nuove esigenze.

Roberto Castagner, distillatore di Visnà di Vazzola, per esempio, ha lanciato una nuova linea, battezzata DRINK 21, che comprende tre prodotti:
Aqua 21, un soft-spirit d’uva, Choco 21, liquore al cioccolato, e Caffè 21, liquore al caffè: metà gradi rispetto ai prodotti tradizionale e – il che non guasta e farà piacere soprattutto alle bevitrici – metà calorie. Tre prodotti easy, adatti anche a chi di solito non ama i superalcolici e che premettono di bere con più tranquillità, che non vuol dire con incoscienza, anzi.

Castagner, in collaborazione con alcuni locali veneti, sta lanciando anche il format Happy 21, serate “light” che che prevedono tra l’altro l’utilizzo di questi prodotti a più bassa gradazione anche per i cocktail – molto amati dai giovani e nelle serate estive – la proposta di bevande a gradazione decrescente nell’arco della serata, premi per i guidatori che a fine serata passino con successo l’alcool-test, punti di ascolto per consigli e servizi (come ad esempio i taxi) per chi ne abbia bisogno.

Pubblicità

 

Le date delle serate Happy 21 dell’estate 2009 sono pubblicate sul sito www.robertocastagner.it