[caption id="attachment_84294" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2008/04/185373_web.jpeg[/caption]

''Per la prima volta un'Indicazione geografica straniera sta per essere registrata in Corea del
Sud come 'marchio geografico collettivo' e il fatto che sia italiana e riguardi il Brunello, uno dei prodotti principe del made in Italy, e' per me motivo di grande soddisfazione''.

 

Il ministro delle politiche agricole alime

Pubblicità

ntari e forestali Luca Zaia commenta cosi’ la notizia del riconoscimento della prima Ig in Corea del Sud, nel rispetto della legge coreana sui marchi.

”Il vertice dei ministri dell’agricoltura concluso da pochi giorni in vista del G8 – ha detto Zaia – ha riconosciuto l’importanza delle identita’ territoriali e dei modelli economico-produttivi che le difendono e tutelano e questo riconoscimento e’ un altro passo avanti nella direzione giusta”.

 

Pubblicità

Il ministro continuera’ quindi a lavorare perche’ ”la stessa tutela che garantiamo ai prodotti made in Italy, agli imprenditori e consumatori nel Belpaese possa estendersi fuori dai nostri confini”.

 

Il Consorzio di tutela del vino Brunello di Montalcino ha raggiunto questo traguardo al termine di un
percorso avviato con la presentazione della domanda di riconoscimento il 5 giugno del 2007.

 

Pubblicità