[caption id="attachment_86640" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2010/12/262994_web.jpeg[/caption]

Il vino come oggetto di design. Ovvero, un prodotto che supera il vincolo di estetica e funzionalità per diventare veicolo di emozioni ed esperienze di vita. Questa la mission di DesignWine.com, il portale che ha introdotto il vino nel mondo dello shopping online. Un'int

Pubblicità

erfaccia originale ed intuitiva guida l’utente alla scoperta dell’e-shopping del vino, attraverso servizi originali, come i test, che aiutano nella scelta e nella conoscenza di nuovi prodotti, in linea con i propri gusti personali; e poi, le selezioni speciali e le offerte: un modo per conoscere, in sei bottiglie, il panorama vitivinicolo dell’intero territorio italiano.

Perché l’obiettivo dell’azienda è quello di valorizzare al massimo e far conoscere lo sconfinato patrimonio del vino italiano agli italiani (e presto anche agli stranieri: nel 2011 l’azienda aprirà anche all’Inghilterra e alla Germania, per coprire entro l’anno l’intero territorio europeo), ma non solo: “oltre alla promozione del vino Made in Italy – afferma Timothy O’Connell, presidente e socio fondatore di WineDesign – la mission della nostra azienda è quella di premiare, dando loro la giusta evidenza, quelle cantine che siano state in grado di raccontare attraverso il proprio prodotto la propria storia. Io sono di Chicago, ma quello che mi ha sempre colpito del vino italiano è la mole di produttori e di realtà con cui ci si può confrontare, tante molto intriganti ma magari poco conosciute. È per questo che nelle nostre selezioni non c’è spazio per “sterili fabbriche da vino”, ma solo per cantine in grado di emozionarsi ed emozionare per quello che fanno”.

Un presupposto che difficilmente porterà a superare nei prossimi anni una selezione totale di circa 250 etichette ma che è proprio ciò che si vuole ottenere: “Solo tenendoci su numeri ristretti potremo mantenere un contatto costante con la qualità. – continua Timothy – Quello che invece ci impegniamo a variare è la selezione mensile dei vini, per permettere ai nostri clienti di avere sempre la possibilità di conoscere prodotti nuovi”.

Pubblicità

Un’enoteca a tutti gli effetti, quindi, fatta di varietà di scelta ed esperienza, con una differenza: una garanzia di qualità assoluta, forte di una capacità d’investimento più selettiva e svincolata da favoritismi e vincoli commerciali. “Il processo di selezione che è alla base – spiega Timothy – è imparziale ed è curato esclusivamente dai nostri esperti degustatori, che operano secondo un metodo selettivo molto rigoroso: si riunisce un comitato di esperti per zona da trattare e ognuno presenta la propria lista di dieci cantine che si vogliono invitare a prender parte alla degustazione. Successivamente, si passa ad una degustazione alla cieca, da cui saranno selezionate solo le prime sei etichette in classifica, che verranno acquistate e stoccate nel magazzino-cantina dell’azienda e proposte in vendita sul nostro sito”.

È proprio grazie a questa cura e determinazione che il progetto è riuscito, in soli 8 mesi circa dal lancio del sito, a guadagnare terreno e consensi su tutto il territorio italiano, superando il migliaio di clienti iscritti. Un servizio nel servizio, quindi: il cliente si ritrova a poter scegliere comodamente dal proprio computer tra una gamma di vini già selezionati da esperti, che può acquistare online e ricevere a casa nel giro di 24 ore in qualsiasi parte d’Italia. Sì, 24 ore: “I nostri clienti – afferma soddisfatto Timothy – si sono addirittura “lamentati” per la tempestività della spedizione: in alcuni casi è capitato che il pacco arrivasse il giorno stesso dell’acquisto! A parte scherzi, i clienti sono assolutamente soddisfatti, del servizio e delle proposte. E la cosa più sorprendente, essendo noi in Romagna, è che la maggior parte di loro siano stanziati al Sud d’Italia: è da lì che proviene la maggiore richiesta di vini del nord, più difficili da trovare e soprattutto da pagare al giusto prezzo. Molti ci vengono anche a trovare per vedere il nostro magazzino-cantina: per noi è sempre un piacere conoscerli e confrontarsi con loro! Come è un piacere incontrare i produttori, che ci teniamo a conoscere sempre di persona: sono personaggi fantastici, originali e divertenti: tra 5 anni potrei anche arrivare a scrivere un libro su di loro e le loro storie!”

20/12/2010