[caption id="attachment_86100" align="alignnone" width=""]http://med.gamberorosso.it/media/2010/05/240172_web.jpeg[/caption]

“Dal classico nel vino al classico nell’arte, in cucina, nella storia di un territorio e nella sua contemporaneità”.

Fino al 5 giugno in occasione di Classico è - evento annuale organizzato dal Con

Pubblicità

sorzio Vino Chianti Classico – si potranno vivere 8 giorni intensi e coinvolgenti, a spasso per i comuni più rappresentativi della Denominazione, tra degustazioni ad ogni livello, mostre, musica, itinerari e visite alle cantine. Con la possibilità rara di visitare luoghi incantati, solitamente chiusi al pubblico, magari con un calice di vino in mano.
N.B. Sono previsti alcuni seminari – degustazione che solo per chi è registrato sul nostro sito costeranno 5 euro invece di 15 euro.

> I seminari previsti

Per ogni appassionato di vino il fascino di un territorio è spesso indipendente dalla sua effettiva bellezza paesaggistica. Certi piccoli comuni della Borgogna, i villaggi semideserti dello Champagne esercitano un’attrazione che spesso è legata alla fama delle bottiglie che lì si producono e che non sempre sono accompagnate da un percorso naturalistico e culturale altrettanto stimolante.

Pubblicità

Tra i luoghi cari a Bacco che uniscono il fascino del vino alle bellezze del contesto, il Chianti Classico merita un posto in primo piano, quantomeno da podio.

Tra le dolci e verdeggianti colline puntellate da vigne e casolari, disseminate tra le province di Siena e Firenze, non si producono solo grandi rossi ma si può visitare anche una delle zone bucoliche più belle del pianeta.

Mettiamoci anche che la stagione primaverile esalta e illumina tanta bellezza, ed ecco uno dei motivi principali per fare un salto a Classico è.

 

Pubblicità